Giffoni Teatro, dal 1 al 26 agosto al Giardino degli Aranci con Red Canzian, i Ditelo Voi, Gino Rivieccio e Francesca Schiavo.

0
100

2015 Quattordici appuntamenti contraddistinguono la XVIII edizione di Giffoni Teatro, l’evento in programma dall’ 1 al 26 agosto, al Giardino degli Aranci, promosso dall’Associazione omonima, presieduta da Mimma Cafaro, e realizzato con il patrocinio della Regione Campania e il Comune di Giffoni Valle Piana.
In scena una miscellanea perfetta di satira, musica, teatro classico e prosa, laddove il grande patrimonio artistico napoletano, nella rilettura di quattro carismatici quanto differenti protagonisti, funge anche quest’anno da collante di una stagione estiva costruita non senza sforzi.
GLI OSPITI I primi a calcare la scena saranno, sabato 1 agosto, i Ditelo Voi. Il trio partenopeo, dopo gli applausi di Made in Sud torna al teatro con “Gomorroide”, la simpatica parodia ispirata al libro “Gomorra” di Roberto Saviano. (Costo del biglietto 17 euro, comprensivo di prevendita).


A seguire, il 7, la chicca della XVIII edizione. In collaborazione con Davidemia, approda a Giffoni Red Canzian con “L’istinto e le stelle – Il Film della mia vita”. Il secondo album da solista dell’ex bassista e cantante dei Pooh diventa un modo per raccontare e raccontarsi, un concerto fuori dal comune nel quale l’artista, tra sogni, musiche e parole narrerà una bella storia italiana. (Costo del biglietto 18 euro, comprensivo di prevendita).
Vito Cesaro, Claudio Lardo e Carmine Monaco, la sera di Ferragosto, inaugureranno lo spaccato su Napoli. “Emozioni”, questo il titolo dello spettacolo che, attraverso interpreti, parolieri e poeti come Caruso, Totò, Eduardo, Viviani, Di Giacomo, renderà omaggio alla grande tradizione teatrale e musicale di partenopea. (Costo del biglietto 12 euro, comprensivo di prevendita).
Si continua il 21 con Ugo Pisatrella che torna al Giardino con “È tornato Papà”, una commedia degli equivoci tratta da un antico canovaccio di Carlo Guarini, riscritto e reinventato da Gennaro Morrone che l’ha resa più attuale. (Costo del biglietto 12 euro, comprensivo di prevendita).
Il 22 sarà poi la volta di Gino Rivieccio in “Io e Napoli”, un personalissimo recital, un piacevole viaggio tra monologhi, tradizioni, aneddoti in cui alla fine il messaggio apparirà chiaro: provare a cambiare una realtà che offusca lo splendore di una delle città e delle regioni più belle del mondo. (Costo del biglietto 17 euro, comprensivo di prevendita).
La chiusura della XVIII edizione, (il 26) è affidata a Francesca Schiavo. Raffinata interprete della canzone napoletana d’autore, voce straordinaria, già carismatica solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, sarà al Giardino con “La Napoli che amo”, un concerto di grande impatto emotivo, nel quale ripercorrerà quei classici che più di tutti hanno influenzato il suo percorso artistico. (Costo del biglietto 17 euro, comprensivo di prevendita).
In extremis non poteva non essere inserita in cartellone (il 18) anche “Ma fussi Chef”, la commedia in due atti scritta da Rosario Muro, Comandante della polizia municipale di Giffoni Valle Piana ed interpretata dalla Compagnia Giffoni Teatro.

LE COMPAGNIE STABILI DEL TERRITORIO Inaugura la sezione, il 5 agosto, la Compagnia Il Sipario con “La Banda degli Onesti” nell’adattamento teatrale di Mario Scarpetta; a seguire, (l’8), La Compagnia Stabile Sianese con “Nu Banculotto Fortunato”. Il giorno successivo, il 9, toccherà alla Compagnia Tandem in “Cose Turche”. Più avanti, l’11, la Compagnia Arcoscenico, presenterà al pubblico di Giffoni “Il Treno a vapore” di Antonio Petito, il più grande Pulcinella di tutti i tempi, mentre, il 23, Claudia Balsamo, Angela Rosa D’Auria e Daniela De Bartolomeis chiuderanno la tranche con lo spettacolo “Scarti” di Paolo Zuccari, un testo segnalato al premio IDI del 1995 e vincitore della rassegna Cantieri Enzimi 1997.

Ad eccezione delle serata dell’8 e del 23 – ad ingresso gratuito con prenotazione – il costo del biglietto per gli altri spettacoli della sezione è di 6 e 8 euro comprensivo di prevendita.

IL TEATRORAGAZZI Tre le date affidate alle nuove leve del palcoscenico. Si comincia (il 2) con I Ragazzi del Teatro del Sorriso con “Sogno di una notte di mezza estate”, una delle commedie più conosciute di Shakespeare”; a seguire, (il 16) la Compagnia Attori per Caso con la commedia esilarante “Il Campanello Maledetto”. Infine (il 19) spazio a L’officina del dramma antico del Liceo De Sanctis di Salerno con “Le Troiane”.

Tutti gli spettacoli della sezione TeatroRagazzi sono ad ingresso gratuito con prenotazione.

INFO UTILI Anche quest’anno l’Associazione Giffoni Teatro offre nuovamente al suo affezionato pubblico la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento per i 10 spettacoli a pagamento (il prezzo dei singoli biglietti varia dai 6 ai 18 euro) al costo di 75 euro. L’appuntamento per tutti è alle 21.30 al Giardino degli Aranci. Per informazioni: Associazione Giffoni Teatro – tel. 339 4611502 – www.giffoniteatro.it – e-mail: info@giffoniteatro.it; Informagiovani via P. Scarpone Giffoni Valle Piana – tel.089 866 760, biglietteria www. go2.it, Botteghino del Teatro nei giorni di spettacolo ore 19.00 – 21,30.

LASCIA UN COMMENTO