GIACOMO PETILLO IL GIOVANE CALCIATORE SVINCOLATO DALLA SALERNITANA DEBUTTA DOMANI CON LA SAN BENEDETTESE

0
521

Indosserà domani, per la prima volta, la maglia rossoblù della San Benedettese allo Stadio Comunale “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia, dedicato all’attaccante del Grande Torino scomparso nella Tragedia di Superga. Stiamo parlando del giovanissimo difensore centrale Giacomo Petillo che debutterà con la San Benedettese, allenata dal mister Massimiliano Zazzetta, nel campionato Lega Pro Under 17, giocando contro la Juve Stabia. Napoletano, è nato a Nola, classe 2000, un metro e 89 di altezza, Giacomo Petillo ha cominciato a giocare nella Scuola Calcio “Maurizio Lanzaro” di Cicciano, in Provincia di Napoli. E’ cresciuto calcisticamente e non solo, nella Salernitana, prima sotto la guida di mister Ciro Ginestra, dal 2014 al 2015, giocando con i giovanissimi nazionali nel Campionato Nazionale Under 15,   e poi con mister Gigi Padovano, dal 2015 al 2016 nel Campionato Regionale Under 17, Allievi Regionali, diventando il capitano della squadra e i suo punto di riferimento. Ha poi giocato titolare nel Campionato Nazionale Under 17 con la Salernitana allenata da mister Ciro De Cesare, squadra nella quale Giacomo ha giocato per due anni e mezzo, dall’estate del 2014 e fino al dicembre 2016 quando la società decide di svincolarlo. All’inizio di gennaio di quest’anno Giacomo Petillo, dopo un breve provino, ha firmato con la San Benedettese, squadra dove ha iniziato la sua nuova avventura in una società che ha subito creduto in lui apprezzandone sia la forza atletica, su cui poter lavorare, sia i piedi buoni, l’intelligenza calcistica, ma soprattutto la voglia di lavorare, la capacità di apprendere e di integrarsi nel gruppo per migliorare le doti che gli sono state riconosciute. Domani potrà dimostrare la sua bravura. In bocca al lupo Giacomo!

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO