Le famiglie della Chiesa del Cilento illuminano il Sinodo. Veglia di preghiera sabato 3 a Vallo della Lucania.

0
65

Mons. Ciro MinieroCon l’intento di accompagnare il Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia, riferisce Don Roberto Guida, responsabile della Pastorale Familiare nella Diocesi di Vallo della Lucania, il Santo Padre e l’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Famiglia, ci invitano a partecipare alla Veglia di Preghiera aperta a tutti in Piazza San Pietro, sabato 3 ottobre alle ore 18,00.

La nostra Diocesi si unirà in preghiera presso il Santuario “S. Maria delle Grazie” in Vallo della Lucania alla stessa ora. Anche le famiglie della Chiesa del Cilento, con la preghiera che parte dal cuore e dal vero bisogno della grandezza sacramentale del matrimonio, illumineranno il Sinodo.

La Veglia di Preghiera sarà presieduta dal Vescovo di Vallo della Lucania, Mons. Ciro Miniero. Tutte le famiglie della nostra Chiesa Locale, sostiene il Vescovo Miniero, sono invitate a partecipare. La Conferenza Episcopale Italiana, aggiunge, ha voluto organizzare un grande incontro di preghiera per la vigilia del Sinodo. E’ bene che ognuno riscopra il valore e la ricchezza della famiglia quale soggetto di evangelizzazione.

La Conferenza Episcopale Italiana dunque sostiene il Sinodo dedicato alla Famiglia con una grande veglia di preghiera. Il 3 ottobre p.v., a Piazza San Pietro, si inaugurerà il Sinodo. I lavori poi proseguiranno fino al 25 di ottobre.

Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, supportato da numerose Associazioni e Movimenti della Chiesa italiana, ha voluto coinvolgere l’intera penisola. «Sono convinto, ha detto Galantino, che nelle vostre associazioni, movimenti e nuove comunità si vedono tante belle luci familiari e vorrei che come fiaccola illuminassero piazza San Pietro la sera della Veglia con Papa Francesco, il prossimo 3 ottobre». Papa Francesco più volte ha chiesto di pregare per la Famiglia. Abbiamo un grande bisogno di far vedere la bellezza della famiglia che è in Italia, in unità, ha rilevato Galantino; la nostra vera forza, ha aggiunto, consiste nel rimanere ancorati alla realtà con la consapevolezza che questa realtà è superiore all’idea. Questa realtà è la famiglia.

La famiglia è una opportunità da proteggere, senza la famiglia la vita è vuota. La famiglia, ricorda Mons. Miniero, sulla traiettoria di Papa Francesco, è una opportunità che dobbiamo curare, proteggere, accompagnare. La famiglia nel cammino sinodale è mantenuta come in un ideale abbraccio fra il Sinodo del 2014 e il Sinodo del 2015. Il percorso si è distinto in originalità e ha visto coinvolte e aggregate tutte le componenti ecclesiali.

“Il Vangelo sulla famiglia, sostiene il Pontificium Consilium pro Familia, è la buona novella dell’amore divino che va proclamata a quanti vivono questa fondamentale esperienza umana personale, di coppia e di comunione aperta al dono dei figli, che è la comunità familiare. Il magistero della Chiesa sul matrimonio va presentato e offerto in modo comunicativo ed efficace, perché raggiunga i cuori e li trasformi secondo la volontà di Dio manifestata in Cristo Gesù”. Conviene scoprirsi famiglia, vera grande risorsa, in questo mondo di limiti e inedite sfide e respirare a pieni polmoni la grandezza del suo intrinseco bene comune.

Emilio La Greca Romano

 

LASCIA UN COMMENTO