Delitto di Ravello, fermato il compagno della vittima.

0
206

Svolta nelle indagini dell’omicidio di Patrizia Attruia, uccisa a Ravello (Salerno) tra il 26 e 27 marzo 2015. I militari del Nor-Aliquota Operativa della compagnia Carabinieri di Amalfi hanno arrestato il suo compagno, il 50enne Giuseppe Lima, per aver partecipato, in concorso con un’amica della coppia, Vincenza Dipino, già rea confessa, all’omicidio e all’occultamento del cadavere della compagna Patrizia.

Si sono rivelate decisive le ulteriori indagini dei carabinieri di Amalfi che hanno permesso di confutare l’alibi difensivo dell’uomo. Per la completa definizione del caso, fondamentali anche la precisazione dell’orario del decesso della vittima, le immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza successivamente acquisite, gli accertamenti autoptici, le disposte consulenze medico-legali, e, in aggiunta, la chiamata in correità nei confronti del cinquantenne effettuata dalla complice Vincenza Dipino che in un primo momento aveva dichiarato di avere agito da sola scagionando l’uomo. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO