Comunità Montana Alburni, la viabilità al centro del consiglio comunitario del 28 settembre.

0
56

stemmaalburniTorna all’attacco sul tema della viabilità Pino Palmieri, nelle vesti di sindaco di Roscigno e di Presidente della Comunità Montana Alburni: un tema mai accantonato dal momento che rappresenta una priorità, ma che torna ad innescare polemiche circa la manutenzione delle strade che attraversano gli Alburni.

E il tema sarà al centro di un consiglio comunitario convocato per lunedì alle 18 presso la sede dell’ente montano a Controne, al quale è stato invitato a partecipare anche Michele Albanese, Direttore generale della Banca Monte Pruno, che a Roscigno, qualche giorno fa, in occasione di un convegno sul tema dello spopolamento, ha sottolineato come le strade degli Alburni sono abbandonate dagli organi competenti, e che, oltre ai mancati e attesi interventi infrastrutturali, non viene effettuato neanche il taglio delle erbe che invadono la carreggiata.

Da qui la proposta della banca di finanziare questi interventi.

E su questo punto il presidente Pino Palmieri si dice pronto ad operare in sinergia tanto più che l’idea di risolvere il problema senza attendere gli organi competenti, visti i ritardi nell’esecuzione di importanti lavori alla sede stradale, è stata già proposta qualche settimana fa dalla stessa comunità montana.

Infatti, in una nota dello scorso 17 settembre, indirizzata al Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, e al consigliere delegato alla viabilità Paolo Imparato, oltre che al Governatore campano Vincenzo De Luca, Palmieri ricordava il forte degrado delle strade provinciali ricadenti nel territorio a causa della mancata pulizia.

800px-SS_166_degli_Alburni“Ai lati delle carreggiate – scriveva – sono cresciuti voluminosi cespugli e le cunette risultano ostruite da terra ed erba. Tale stato di fatto provoca un immediato pericolo per la pubblica e privata incolumità, dal momento che la vegetazione causa l’ostruzione parziale della sede stradale e limita fortemente la visibilità degli automobilisti in transito”.

Da qui la proposta di “ impegnare mezzi e risorse umane a tale tipo di attività se l’amministrazione provinciale si farà carico di sostenere economicamente l’iniziativa”, stipulando un eventuale accordo in tal senso.

L’azione peraltro è stata già posta in essere sul territorio comunale di Roscigno, dove il comune ha provveduto al taglio delle erbacce che invadevano la strada a proprie spese e con i propri operai. Ora si pensa di intervenire su tutto il territorio degli Alburni, con il coinvolgimento dei cittadini e in sinergia con la BCC Monte Pruno.

LASCIA UN COMMENTO