Centro Storico Salerno-Olympic Salerno 3-2. L’ex Paciello e Minella decretano la fine del sogno biancorosso.

0
335

Il Centro Storico Salerno e l’ex Paciello si confermano bestia nera stagionale, estromettendo l’Olympic Salerno dalla corsa al sogno Promozione. Saranno i ragazzi di Pessolano a giocarsi domenica prossima tra le mura amiche del “Settembrino”, gremito per l’occasione in ogni ordine di posto, l’accesso alla categoria superiore grazie al 3-2 maturato al termine di un confronto palpitante. Il sodalizio biancorosso ripropone nella circostanza il consueto cerimoniale fair play che ha caratterizzato tutte le sfide casalinghe del torneo.

Al primo affondo passano i giallogranata con un’azione simile a quella che avviò la sconfitta dei colchoneros nella gara di ritorno: tambureggiante percussione sull’out di destra ad opera di Macari che salta in velocità Iovane e Trimarco servendo l’accorrente Paciello che da posizione centrale trafigge con una secca conclusione Rossi. Sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa cercano il raddoppio, andandoci vicino con un traversone di Iacovazzo non sfruttato da Paciello e Minella ed un tiro cross di Sorrentino preda di Rossi. L’Olympic si desta dalla fase di stallo iniziale con un tentativo di Iovane che non sorprende i centrali di casa ed uno di Apicella che Pirolo sventa in due tempi. Immediata la reazione locale con Iacovazzo che semina il panico nella retroguardia biancorossa e finisce nella morsa Albini-Acquaviva: per l’arbitro è rigore che Minella si fa respingere dal reattivo Rossi. L’Olympic ci crede e va vicinissima al pari: su piazzato di Contente, Viscido svetta più in alto di tutti e prende il palo, sulla ribattuta Trimarco non riesce a trovare deviazione vincente. Ultimo brivido di frazione con il solito Viscido ma Panciulo si oppone alla grande. Avvio di ripresa che ricalca quello del primo tempo. Partenza sprint del Centro Storico con Paciello e Minella poco concreti in fase di conclusione. Incredibile poi l’occasione capitata all’undici di Pessolano al ridosso del quarto d’ora: l’incontenibile Iacovazzo scarica un gran destro che chiama Rossi al plastico volo con il numero metelliano decisivo anche sul successivo diagonale di Brigantino e miracolato dal susseguente palo colpito da Iacovazzo. L’Olympic fatica a proporsi con pericolosità non trovando spiragli giusti con Viscido da fuori e d’azione d’angolo. Dopo una serie di cambi e alcune perplessità manifestate dagli ospiti su alcune decisioni arbitrali, è Capitan Minella a trovare il raddoppio con un delizioso pallonetto a scavalcare Rossi in uscita su lungo spiovente partendo sul filo del fuorigioco. Il match sembra chiuso ma nell’ultimo quarto cambia l’inerzia. L’undici di Bove accorcia le distanze con Apicella servito da Contente con Iacovazzo steso a terra per infortunio susseguente al contrasto vinto dal numero 8 delfino. I padroni di casa reclamano la restituzione della rete ma il neo entrato Ramora, dopo un lungo conciliabolo, calcia a lato con la difesa ospite immobile. Si riprende così a ritmi infuocati sul punteggio di 2-1. A rompere gli indugi ci pensa ancora Francesco Paciello che risolve d’autorità con una gran stoccata un’azione di contropiede e chiude i conti. Nel recupero c’è spazio anche per il diagonale fuori misura di Contente e la perla balistica dell’altro ex di turno Buonomo che fa calare il sipario sul derby che chiude la stagione dell’Olympic e porta il Centro Storico in finalissima dove sfiderà i casertani della Virtus Liburia.

TABELLINO

CENTRO STORICO SALERNO: Pirolo, Spero (36′ pt Filodoro), Brigantino, De Pascale, Panciulo, Voto, Macari, Sorrentino, Paciello, Minella (29′ st Ramora), Iacovazzo (36′ st Mogavero). A disposizione: Scarpinati, Gaeta, Balsamo. Allenatore: Pessolano

OLYMPIC SALERNO: Rossi, Albini, Iovane, Pifano F. (29′ st Pifano M.), Acquaviva, Trimarco, Bosco (1′ st Condolucci E.), Contente P., Viscido, Apicella, Pederbelli (19′ st Buonomo). A disposizione: Gargano, Panella, Paraggio, Marano S. Allenatore: Bove

ARBITRO: Franza di Nocera Inferiore

RETI: 7′ pt, 44′ st Paciello, 26′ st Minella (CSS), 32′ st Apicella, 47′ st Buonomo (OS)

NOTE: Giornata soleggiata. Ammoniti Paciello (CSS), Rossi, Acquaviva, Contente P. (OS). Espulso al 33′ st Pessolano (all. CSS) per comportamento non regolamentare. Spettatori 350 circa.

LASCIA UN COMMENTO