BMTA, gli appuntamenti della seconda giornata.

0
375
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Uno speciale dialogo sul turismo sostenibile come strumento di promozione dei siti archeologici, lo scambio di esperienze sul patrimonio culturale come fattore di dialogo interculturale, l’omaggio per non dimenticare le tragedie di Palmira e di Tunisi e, ancora, l’offerta formativa delle più importanti università italiane, il mestiere dell’archeologo nell’era digitale, gli incontri con i protagonisti, il focus sulle missioni archeologiche italiane nel mondo, le cerimonie di consegna dei Premi “Antonella Fiammenghi”, “La BMTA ti porta a Paestum”, International Archaeological Discovery Award “Khaled Al-Asaad”: è ricchissimo di spunti e contenuti il programma della seconda giornata della XX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in programma fino al 29 ottobre 2017 a Paestum.

Tanti i prestigiosi contributi attesi, tra cui l’intervento del Segretario Generale UNWTO Taleb Rifai e le testimonianze di Fayrouz, Waleed e Omar Asaad, i tre figli archeologi di Khaled al-Asaad, il Direttore dell’area archeologica e del museo di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale.

Primo appuntamento della giornata (Basilica Paleocristiana – ore 9.30 – 10.30) la Presentazione dell’Offerta Formativa a cura delle Università presenti nel Salone Espositivo, cui seguirà la cerimonia di consegna del  Premio “Antonella Fiammenghi” dedicato a quanti divulgano il Turismo Archeologico e la Borsa attraverso l’impegno universitario, e il Premio Concorso Fotografico “La BMTA ti porta a Paestum”.

I CONVEGNI A CURA DELLA FARNESINA E DEL MiBACT

Lo stato dell’arte delle Missioni Archeologiche italiane nel mondo sarà al centro del convegno “Il Viaggio di Enea. La Farnesina e la Ricerca Archeologica nel Mediterraneo” a cura della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, mentre la ricerca nell’archeologia subacquea, la rete delle vie consolari, i recenti protocolli di intesa, le opportunità di finanziamento, l’apporto ai Caschi Blu della Cultura e le relazioni internazionali saranno sviscerate nell’incontro “Le competenze della DG Educazione e Ricerca del MiBACT”  a cura della stessa Direzione Generale Educazione e Ricerca MiBACT. L’indirizzo di saluto sarà affidato ad Antimo Cesaro Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo; ai lavori, presieduti da Francesco Scoppola Direttore Generale Educazione e Ricerca del MiBACT (ore 14.00 – 16.30), parteciperanno i funzionari referenti per l’educazione e la ricerca delle Soprintendenze e degli Archivi.

GLI INCONTRI CON I PROTAGONISTI

Per gli “Incontri con i Protagonisti”, appuntamento – sempre in Basilica Paleocristiana – con il giornalista Fabio Isman e il suo libro “L’Italia dell’arte venduta” (ore 10.45), il Direttore del Bardo di Tunisi Moncef Ben Moussa, intervistato dal Direttore di Touring Silvestro Serra (ore 11.30), Syusy Blady e la proiezione del docufilm “La Signora Matilde. Gossip dal Medioevo” di cui è protagonista, che presenterà insieme agli autori e registi Marco Melluso e Diego Schiavo (ore 12.15).

L’ORGANIZZAZIONE MONDIALE DEL TURISMO CON I RAPPRESENTANTI DI BAHREIN, CAMBOGIA, ETIOPIA, GIORDANIA, IRAQ PER L’ANNO MONDIALE DEL TURISMO SOSTENIBILE INDETTO DALL’ONU

Un “Dialogo Speciale sul Turismo Sostenibile per lo sviluppo dei Siti archeologici mondiali” è quello promosso dall’UNWTO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo che ha scelto il ventennale della Borsa come occasione e sede per un incontro sul turismo sostenibile quale strumento per la salvaguardia e la promozione dei siti archeologici, nell’ambito dell’“Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo” dichiarato dall’ONU per il 2017. A partire dalle ore 15 (in Basilica Paleocristiana) con il Segretario Generale dell’Unwto Taleb Rifai e il Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo Antimo Cesaro, interverranno autorità e delegati di Bahrein, Cambogia, Etiopia, Giordania, Iraq e Italia in rappresentanza dei prestigiosi siti Unesco (come Petra e Angkor Wat) che esprimono al meglio le potenzialità del patrimonio archeologico per lo sviluppo locale e l’occupazione.

“IL DIALOGO INTERCULTURALE VALORE UNIVERSALE DELLE IDENTITÀ E DEL PATRIMONIO CULTURALE” #pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015 e #unite4heritage for Palmyra”

L’impegno sempre significativo della Borsa CHE ogni anno promuove la cooperazione tra i popoli attraverso la partecipazione e lo scambio di esperienze dal 2015 si incrocia con la forte volontà di omaggiare e non dimenticare i tristi accadimenti del 2015 a Tunisi e a Palmira. È il fulcro della Conferenza “Il dialogo interculturale valore universale delle identità e del patrimonio culturale: #dontforget Bardo Museum 18.03.2015 – #unite4heritage for Palmyra, a cui parteciperanno Mai bint Mohammed Al-Khalifa Presidente dell’Autorità per la Cultura e le Antichità del Bahrein, Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco, Silvia Costa Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Taleb Rifai Segretario Generale Unwto, Fryad Rwandzi Ministro della Cultura, del Turismo e delle Antichità della Repubblica d’Iraq, Mohamad Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, Vladan Vukosavljevic Ministro della Cultura e dell’Informazione della Repubblica di Serbia.

I TRE FIGLI DI KHALED AL-ASAAD AL PREMIO IN MEMORIA DEL PADRE CONFERITO ALLA SCOPERTA ARCHEOLOGICA DELL’ANNO, LA CITTA’ DEL BRONZO NEL KURDISTAN

In serata (ore 20.30) sarà consegnato l’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad” alla scoperta archeologica più significativa del 2016, nel nome del Direttore dell’area archeologica e del museo di Palmira, dal 1963 al 2003, che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale, alla presenza dei figli Fayrouz, Waleed e Omar. Il Premio, promosso dalla Borsa e da Archeo e giunto alla terza edizione, è assegnato in collaborazione con le testate internazionali, tradizionali media partner della BMTA: Antike Welt (Germania), Archäologie der Schweiz (Svizzera), Current Archaeology (Regno Unito), Dossiers d’Archéologie (Francia). Scoperta dell’anno è risultata la città dell’Età del Bronzo nel nord dell’Iraq situata presso il piccolo villaggio curdo di Bassetki nella regione autonoma del Kurdistan, fondata intorno al 3000 a.C. e la cui storia si è protratta per 1200 anni: il Premio sarà consegnato a Peter Pfälzner, Coordinatore della missione archeologica e Direttore del Dipartimento di Archeologia del Vicino Oriente dell’IANES Institute Ancient Near Eastern Studies dell’Università di Tubinga (Germania).

La BMTA è promossa e sostenuta da Regione Campania, Città di Capaccio Paestum, Parco Archeologico di Paestum, ed è ideata e organizzata dalla Leader srl con la direzione di Ugo Picarelli.
Il Parco Archeologico (Salone Espositivo, ArcheoExperience, ArcheoIncontri), il Museo Archeologico Nazionale (ArcheoVirtual, Conferenze, Workshop con i buyers esteri) e la Basilica Paleocristiana (Conferenze, Premi, ArcheoLavoro, Incontri con i Protagonisti) le suggestive location della Borsa.

LASCIA UN COMMENTO