UnisaOrienta più di 1000 studenti per i pattinatori Cappellini e Lanotte.

0
284

Una giornata da “campioni” è stata quella che oggi gli studenti delle scuole superiori hanno vissuto al Campus di Fisciano per l’ottavo appuntamento firmato UnisaOrienta 2017. A salire in cattedra, per la sessione plenaria dell’evento organizzato dal CAOT, diretto da Rosalba Normando, sono stati i pattinatori campioni del mondo Anna Cappellini e Luca Lanotte. Una carriera segnata da medaglie è quella che hanno raccontato stamane alla giovanissima platea riunita nell’Aula Magna. “Siamo emozionati a dover parlare in pubblico, preferiremmo fare una bella pattinata” e l’applauso è scrosciante in sala. “Le caratteristiche migliori di uno sportivo sono le stesse che deve avere uno studente– aggiunge poi Luca Lanotte – bisogna avere pazienza, tenacia, perseveranza e passione. Queste piccole regole d’oro ci hanno aiutato ad affrontare anche i momenti più difficili”. Niente formalismi per i due campioni, medaglia d’argento agli ultimi europei, che stamane hanno voluto condividere con i ragazzi la loro esperienza. “La vita di uno sportivo è basata sulla sopportazione della fatica e del dolore fisico – sono le parole di Anna Cappellini – Più riesci a resistere durante gli allenamenti più hai possibilità di battere i tuoi avversari”. Immancabili, al termine dell’incontro, i selfie pubblicati anche sulla pagina facebook di UnisaOrienta che ad oggi conta più di 1000 like.

Ad aprire la seduta di stamane è stata Rita Aquino, direttore del Dipartimento di Fisica dell’Università di Salerno: “Se dovessi dare un titolo a questa giornata userei le parole passione ed impegno. Ed è ciò che viene richiesto a voi che vi state accingendo ad intraprendere gli studi universitari”. Ad incoraggiare le future matricole ad avere un approccio consapevole alla scelta è stato il rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti nel suo intervento di benvenuto alle scuole che oggi hanno risposto all’appello dell’orientamento:“Abbiamo la consapevolezza degli sforzi che i vostri docenti fanno per aiutarvi in questa difficile fase della vita. L’Università è pronta ad accogliervi e ad offrirvi tutti gli strumenti necessari per affrontare il futuro. Qui è il regno della libertà che va coniugata con un forte senso di responsabilità”.

Tra gli ospiti di questa mattina anche il vicario del questore di Salerno, Pio Amoriello, che parlando delle attività della Polizia ha illustrato agli studenti anche quali sono oggi le figure richieste: “Abbiamo bisogno di professionisti dell’informatica, importanti per le azioni investigative legate soprattutto al mondo del web. La maggior parte dei nostri poliziotti è laureata o laureanda, condizione che permette di puntare, in progressione, ad una carriera professionale”. Stamane al Campus di Fisciano è stata anche allestita una mostra con le auto d’epoca della Polizia.

L’AGENDA DI UNISAORIENTA. L’appuntamento con UnisaOrienta riprende lunedì 13 febbraio. Ospite della sessione plenaria, prevista come sempre in Aula Magna, sarà Luisa Franzese Dirigente Ufficio Scolastico Regionale. Martedì 14 febbraio a salire in cattedra sarà Amedeo Sessa, procuratore capo f.f. presso il tribunale di Nocera Inferiore; mercoledì 15 febbraio sarà Valeria Fascione, assessore Startup della Regione Campania ad incontrare le future matricole, e giovedì 16 febbraio, per il gran finale, i giovani incontreranno un rappresentante del gruppo SmartVase, vincitore del Premio Nazionale per l’Innovazione 2016.

LASCIA UN COMMENTO