UniSaOrienta, il giorno di Umberto Guidoni: la vostra sfida parte da qui.

0
439

L’astronauta Umberto Guidoni, questa mattina, ha lasciato il tavolo istituzionale dell’Aula Magna del Campus di Fisciano per essere in platea con i giovani e raccontare loro, occhi negli occhi, quel viaggio che lo ha reso famoso. “Siete tantissimi ed è un bel colpo d’occhio vedere più di mille studenti insieme. Per molti è stato un bel viaggio arrivare qui. Ma adesso, insieme, faremo un viaggio ancora più lungo”.

Così, per la seconda giornata di UnisaOrienta, ha avuto inizio l’incontro tanto atteso con il primo astronauta europeo che ha visitato la Stazione Spaziale Internazionale. “E’ un’emozione grandissima quando si vede il nostro pianeta dallo spazio”. A chi gli ha chiesto cosa significa per un ricercatore volare su uno shuttle ha risposto: “è indescrivibile. Pensate, il viaggio che mi ha condotto in orbita è durato 8 minuti e mezzo”. Ad accompagnare le parole di Guidoni ci son ostate, stamane in Aula Magna, anche le immagini dei viaggi per i quali la Nasa ha attribuito a Guidoni la Exceptional Service Medal, un riconoscimento per quanto da lui svolto a bordo dello Space Shuttle e della International Space Station.

Nei saluti istituzionali il Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, ha ribadito l’importanza “dell’opera svolta dai docenti che si occupano dell’orientamento in uscita. Come Università sappiamo come sia critico questo momento. Le statistiche evidenziano che proprio nel primo anno si registra la più alta percentuale di abbandono. Una consapevole e buona scelta del percorso di affrontare consente, senza dubbio, di frenare questo dato”.

Ad introdurre l’ospite del giorno è stato Roberto Scarpa, direttore del dipartimento di Fisica “E. Caianiello”: “Oggi per tutti noi è una giornata speciale. La facoltà di fisica a Salerno è nata nel 1970 con il professore Caianiello e negli anni ha sempre portato aventi importanti ricerche  sia quelle che riguardano la fisica della materia e recentemente anche in alcuni settori più specializzati, tipo la fisica dei terremoti e dei vulcani passando per la fisica dell’infinitamente piccolo con delle ricerche fatte anche al Cern di Ginevra con nostri professori”.

Domani mattina (venerdì 3 febbraio), alle ore 9, a salire in cattedra per gli incontri della terza giornata di UnisaOrienta saranno Alfredo De Santis, direttore del Dipartimento d’Informatica”; Domenico Apicella, presidente ADISU, e Luisa Franzese, dirigente USR Campania. Ad introdurre gli ospiti sarà il Rettore Aurelio Tommasetti.

LA GRANDE NOVITA’ DEL MUSIC CONTEST CON RED CANZIAN. Una delle grandi novità di questa edizione è “UnisaOrienta in concerto”, il contest musicale dedicato agli studenti provenienti dagli Istituti di Istruzione Superiore. Dopo una selezione svoltasi nei mesi scorsi, con una apposita giuria di esperti costituitasi in seno all’Ateneo che ha valutato i brani pervenuti, sono stati scelti i giovani cantanti-musicisti che avranno la possibilità di esibirsi in concerto con un padrino d’eccezione: Red Canzian dei Pooh. L’appuntamento, presso il Teatro d’Ateneo, è per giovedì 9 febbraio alle ore 15.30.

 “RICORDI DAL FUTURO” CON GLI SCATTI IN ATENEO. In questi giorni si stanno realizzando delle fotografie agli studenti in visita con le loro scuole al Campus di Fisciano per l’edizione 2017 di UnisaOrienta. “Ricordi dal futuro” è il titolo dell’iniziativa che vuole immortalare quelle che saranno le future matricole prima ed i laureati del futuro. Le foto vengono stampate in tempo reale per poi allestire un vero e proprio percorso espositivo.

LASCIA UN COMMENTO