UniSaOrienta, Bruno Brindisi, il disegnatore di Tex e Dylan Dog, ospite al Campus di Fisciano.

0
212

Non poteva che essere un incontro “fantastico” quello vissuto stamane nell’Aula Magna del Campus di Fisciano con il fumettista Bruno Brindisi per l’ottava giornata di UnisaOrienta. Il disegnatore di Dylan Dog e Tex, solo per citare i due personaggi più conosciuti da lui disegnati, ha letteralmente incantato i giovani con il racconto della sua vita tra musica, video e fumetti. “La passione per il fumetto come spinta iniziale è necessaria ma non è sufficiente. È importante l’immaginazione applicata al proprio futuro, non solo per chi sceglie la strada delle arti, ma in generale nella vita. Dovete essere in grado di immaginarvi in prospettiva per capire se la strada che state per intraprendere è quella giusta”. Immancabile il racconto, con tanto di aneddoti personali, legati alla nascita ed al successo di Dylan Dog. “Disegnare è un’attività che richiede solitudine ma al tempo stesso capacità di lavorare in team – ha aggiunto Brindisi – Oggi, a chi si avvina al mondo delle arti dico che la sfida è nell’essere originali. A parità di bravura va avanti chi conosce e chi si distingue”.

Ad introdurre Brindisi è stata Mariagiovanna Riitano, direttore del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale: “Per voi è una giornata importante che dovete sfruttare per capire quale sarà il vostro futuro. Fate scelte che siano confacenti a voi stessi. Qui, all’Università di Salerno, troverete tutto ciò di cui avete bisogno per crescere come professionisti e persone”.

Soddisfatta Rosalba Normando, direttore del Caot che firma l’organizzazione di UnisaOrienta: “ siamo entusiasti del successo che UnisaOrienta sta registrando; stamane in quest’aula sono presenti le scuole di tutte e cinque le province della Campania. In questi giorni con una app sono stati contati i passi fatti dagli studenti part-time che collaborano con noi: secondo un calcolo in soli 7 giorni hanno percorso 1400 chilometri, un tragitto lungo Fisciano-Barcellona”.

Quella di oggi al Campus di Fisciano per la 13esima edizione di UnisaOrienta è una giornata all’insegna delle arti. Dopo l’incontro per la sessione plenaria dedicato al fumetto, nel pomeriggio la protagonista è la musica con il primo contest dedicato agli studenti provenienti dagli Istituti di Istruzione Superiore. Dopo una selezione svoltasi nei mesi scorsi, con un’apposita giuria di esperti, ad accendersi sono i riflettori del palco del Teatro d’Ateneo (ore 15.30). Per i vincitori un padrino d’eccezione, Red Canzian, il bassista dei Pooh. A vincere questa prima edizione di “UnisaOrienta in concerto” sono Vincenzo Centrella del Liceo Scientifico “P.S.Mancini” di Avellino per la categoria “cantautore”; Chiara Fusco dell’Istituto di Istruzione Superiore “P.Levi” di Eboli per la categoria “interprete”; Giuseppe Gibboni dell’Istituto di Istruzione Superiore “T.Confalonieri” di Campagna per la categoria “interprete”; con un ex aequo a salire domani sul palco del contest di UnisaOrienta sarà anche La musica per tutti dell’Istituto Tecnico Industriale “R.Elia” di Castellammare di Stabia per la categoria “band”. Inoltre, la giuria ha assegnato una menzione speciale al gruppo musicale Annella-Spera dell’Istituto “Rossi Doria” di Marigliano per la categoria “gruppo rap”.

Domani venerdì 10 febbraio si parlerà di sport e precisamente di pattinaggio con i campioni del Mondo Anna Cappellini e Luca Lanotte che hanno conquistato la medaglia d’argento della danza ai Campionati Europei di pattinaggio di figura 2017, salendo sul podio continentale per il quinto anno consecutivo. Sempre nella giornata di domani, dalle 11 alle 17, sarà realizzata un’esposizione con le auto della Polizia ed alcuni delegati della Questura di Salerno parleranno ai giovani presenti in Aula Magna delle loro attività.

LASCIA UN COMMENTO