Costruendo UNISA, aperto il nuovo parcheggio coperto dell’edificio Rettorato.

0
201

Questa mattina è stato presentato il nuovo parcheggio sottostante l’edificio Rettorato del campus di Fisciano. L’intervento di riqualificazione ha comportato l’individuazione di 115 stalli tra posti auto e posti moto coperti, nonché una riorganizzazione delle aree di sosta e della viabilità lungo via Eduardo De Filippo, con ulteriori 33 posti tra auto e moto.

L’intervento, che rientra nel programma di lavori “Costruendo Unisa” per l’adeguamento e il miglioramento degli spazi e delle strutture universitarie, fa parte del piano generale di potenziamento delle aree di parcheggio che, negli ultimi due anni, ha previsto l’individuazione di 31 aree parcheggio nel solo campus di Fisciano, per un totale di 3850 posti auto, di cui 2138 ad accesso libero, 52 posti moto, nonché 26 stalli di lunga sosta e 12 di fermata per gli autobus. La stessa via “Eduardo De Filippo” – finora configurata come “strada senza uscita” – è stata aperta alla circolazione a senso unico verso nord.

Contestualmente sono stati realizzati i lavori di riconfigurazione dei percorsi di circolazione, regolamentazione della circolazione dei pedoni, l’attivazione della nuova uscita diretta verso il varco nord del campus e il rifacimento dell’impianto d’illuminazione dell’area

Il rettore Tommasetti, prima di procedere al taglio del nastro della nuova area, ha dichiarato: “Si tratta di un intervento che ha permesso di ricavare 115 posti auto e una nuova via di accesso, precedentemente non carrabile, al fine di migliorare le condizioni di transito per i pedoni e per i veicoli. Un  intervento che è perfettamente in linea con la nostra politica di riqualificazione e di miglioramento strutturale dell’intero campus. Dobbiamo continuare ad investire: rendere i nostri due campus sempre più funzionali, vivibili, sicuri e sostenibili, così come auspichiamo di fare con l’intervento sulle energie rinnovabili, che ci porterà nel giro di un anno ad avere un campus autosufficiente, sul piano energetico, al 100%”.

 

LASCIA UN COMMENTO