realizza un sito ecommerce di successo, aumenta il tuo fatturato in sole 72 ore
Home Cultura e Società Salute-Benessere Ludopatia: quando il gioco diventa malattia, seminario sabato 3.

Ludopatia: quando il gioco diventa malattia, seminario sabato 3.

0

Sabato 3 dicembre 2022, alle ore 10.00, presso l’Istituto Professionale dei Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, sito in via delle Calabrie n. 63 a Salerno, si terrà il secondo seminario sul tema della ludopatia dal titolo “Ludopatia: quando il gioco diventa malattia” nell’ambito del progetto “Io Non Rischio” finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali attraverso apposito decreto dirigenziale n. 466 del 29 luglio 2019.

Nel corso del seminario, che vedrà i saluti del dirigente scolastico Prof. Alessandro Turchi e l’introduzione ai temi oggetti del dibattito da parte della Prof.ssa Mina Lista (staff Profagri), verranno trattati diversi argomenti da esperti del settore:

  • definizione di GAP (gioco di azzardo patologico), criteri diagnostici del DSM V e doppia diagnosi a cura della ssa Valentina Rischio;
  • psicologia del gioco e motivazioni, prevenzione al disturbo da gioco d’azzardo, metodi di intervento (la ludopatia si può curare) a cura della ssa Franca Esposito;
  • emergenza umana, familiare e sociale a cura della ssa Claudia Colucci

 

Tra i nuovi argomenti trattati ci sarà quello della ludopatia nel diritto penale, con l’autorevole intervento a cura del Professore Universitario di Diritto Penale dell’Università Telematica Pegaso Nicola D’Agnese, che esporrà il tema sulla riduzione o esclusione della capacità di intendere e di volere applicata a questo specifico ambito.

 

Nel progetto è coinvolta anche l’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano, presieduta da Alfonso Sessa, dove lo scorso 31 Ottobre si è tenuta l’inaugurazione dello sportello sociale, che insieme a quello della CISLAE di San Giorgio a Cremano, svolge attività di ascolto, assistenza psicologica e legale legati al delicato tema della ludopatia.

 

Lo sportello di Lancusi avrà delle presenze settimanali di professionisti a supporto della collettività, specificamente il lunedì dalle ore 9.30 alle ore 11.30, per contrastare questo disagio. L’obiettivo, secondo quanto indicato dal presidente Sessa, è quello di individuare, con il supporto dei servizi sociali e delle associazioni di categoria, tutti quei casi che potrebbero trovarsi in una situazione rischiosa nei confronti della ludopatia, essendo essa stessa una patologia che non sempre viene riconosciuta da coloro che ne sono affetti. Gli psicologi, poi, dovrebbero offrire il loro supporto in un secondo momento, quando viene presa piena consapevolezza da parte dei soggetti di questa patologia. Il progetto, inoltre, prevede anche una eventuale assistenza legale per chi ne avesse necessità.

 

Il progetto che vede Capofila l’Associazione di Volontariato “La Solidarietà” di Fisciano, ha come partner l’Associazione Avis – sezione di Pellezzano e Val Calore di Roccadaspide oltre all’Ente C.I.S.L.A.E. di San Giorgio A Cremano.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version