Incontro tra medici dell’Ordine di Salerno e dell’Assia tedesca.

0
866

Sarà firmato un nuovo accordo di collaborazione culturale e scientifica tra l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno e la Classe Medica e dell’Assia di Francoforte sul Meno, in Germania.

Il professore Gottfried von Knoblauch zu Hatcbach, Presidente dei Medici dell’importante città tedesca, vero cuore finanziario della Germania e dell’intera Ue (ospita infatti la Banca Centrale Europea), sarà a Salerno DOMANI sabato 10 giugno, alle 9,30, per un incontro bilaterale con i vertici dell’Ordine salernitano. L’illustre clinico tedesco, che in base a quanto prevede la Costituzione della Repubblica Federale di Germania è, di fatto, il responsabile della politica sanitaria sul territorio del Land di Francoforte, capeggerà una delegazione formata da professori universitari, primari ospedalieri e medici di medicina generale. Nell’occasione, saranno firmati accordi di collaborazione che riguarderanno soprattutto iniziative di tipo culturale e formativo.

I professionisti tedeschi saranno accolti, nella sede dell’Ordine dei Medici in via Santi Martiri Salernitani, 31, a Salerno, dal presidente dell’Ordine Giovanni D’Angelo, dal Direttore di Salerno Medica Bruno Ravera, e dall’intero Consiglio. Per rafforzare ancora di più la partnership scientifica e istituzionale tra le autorità sanitarie dei due Paesi, all’incontro prenderanno parte anche il professore Mario Capunzo Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Salerno, l’avvocato Nicola Cantone Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, e il dottore Antonio Giordano Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Salerno.

Si tratta di un evento molto importante e significativo, che conferma la forte vocazione internazionale della classe medica salernitana, impegnata da sempre in un confronto proficuo con altre realtà europee. Negli anni scorsi, delegazioni dell’Ordine sono state ospiti della Classe Medica di Francoforte sul Meno, e le iniziative culturali e scientifiche che ne sono nate hanno ulteriormente arricchito il bagaglio culturale e formativo dei professionisti salernitani. Dall’incontro di sabato 10, quindi, ci si attende ragionevolmente un rilancio di questa collaborazione, nella consapevolezza che l’antica scienza di Ippocrate non conosce confini nazionali, né particolarismi localistici, ma parla il linguaggio universale dello studio, della sperimentazione e della ricerca tesa  al miglioramento delle condizioni di vita sulla terra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here