La Commissione D’Albo dei Fisioterapisti dell’Ordine TSRM PSTRP di Salerno espone le criticità del settore ai candidati alle Regionali.

0
466

La Commissione d’Albo dei Fisioterapisti dell’Ordine TSRM PSTRP di Salerno, sentite le esigenze e le criticità esposte dai professionisti che rappresenta,

PRESENTA

Ai candidati alle prossime elezioni regionali, indipendentemente dal colore politico di appartenenza, alcuni punti da attenzionare.

 

  • Decreto regionale per il fisioterapista di famiglia e di comunità:
  • il fisioterapista di famiglia, in rete con il Medico di Medicina Generale ed il Pediatra di Libera Scelta, agisce nella valutazione della persona e nell’educazione della stessa e/o di chi se ne prende cura e si occupa, tra le altre cose, della rieducazione nelle patologie cronico-degenerative;
  • il fisioterapista di comunità, sempre in rete con il Medico di Medicina Generale ed il Pediatra di Libera Scelta, in linea con gli obiettivi dell’OMS, protegge e promuove la salute attraverso la presa in carico della persona e della sua famiglia, intercettandone i bisogni e agendo secondo i concetti di prossimità ed estensività, accessibilità ed equità.

 

Sanità Pubblica:

  • Attivazione di concorsi pubblici per tutte le professioni sanitarie dell’area della riabilitazione (Fisioterapisti, Terapisti Occupazionali, Logopedisti, etc.)
  • Concorsi per la dirigenza del comparto: un dirigente per ogni area delle professioni sanitarie (un dirigente per l’area della riabilitazione)
  • Applicazione della legge 43 del 2006

 

Sanità Privata:

  • Nuovo contratto per la sanità privata ed equità nelle forme contrattuali
  • Riconoscimento delle specializzazioni e delle specificità per promuovere l’avanzamento di carriera
  • Regolamentazione di una retribuzione minima per i lavoratori a partita Iva

 

Ft.o la CdA dei Fisioterapisti dell’Ordine TSRM PSTRP di Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here