Incendi, il Comitato Tuteliamo la Costiera scrive alla Conferenza dei Sindaci.

0
400

pubblichiamo la lettera che il Comitato Tuteliamo la Costiera Amalfitana ha scritto alla Conferenza dei Sindaci della Costiera Amalfitana in merito alla questione incendi che in questi ultimi giorni, da Vietri ad Agerola, stanno flagellando la Costiera

AI SIGG. SINDACI DELLA COSTIERA AMALFITANA

                                            

                                             AL SIG. SINDACO DI SCALA

PRESIDENTEDELLA CONFERENZA

DEI SINDACI COSTIERA AMALFITANA

                                            

                                             AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE

 

La serie impressionante di incendi che in questi giorni di fine estate 2020 stanno devastando boschi e campagne della nostra Costiera dimostra ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, che quello del fuoco è uno dei maggiori problemi che affligge il nostro territorio, in grado di condizionare pesantemente la vita di intere comunità.

A parte, infatti, l’aggravamento esponenziale del rischio idrogeologico (conseguente alla distruzione del manto forestale con immediata minaccia di frane e alluvioni) la stessa attività turistica viene continuamente disturbata, oltre che dalle ripetute interruzioni della viabilità, dall’autentico clima di guerra che si crea in occasione dei frequenti incendi. Tra rombi di aerei, crepitio di elicotteri, fumo e cenere, appare veramente difficile ammirare le bellezze dello scenario costiero.

Anche a prescindere dalle devastazioni che subiscono l’ambiente naturale, l’impianto rurale e il paesaggio, le stesse ipotesi di sviluppo di turismo alternativo diretto alla conoscenza del territorio devono essere annullate per impraticabilità di campo (come per esempio verificatosi con la recente chiusura del Sentiero degli Dei disposta dal Sindaco di Agerola).

Nella ferma convinzione che solo una mobilitazione generale dell’opinione pubblica e dei suoi rappresentanti istituzionali possa attivare le iniziative normative, giudiziarie e di ordine pubblico per porre fine o almeno limitare un fenomeno così pericoloso

 

 

CHIEDIAMO

che tutti i Sindaci della Costiera amalfitana, anche in rappresentanza dei rispettivi consigli comunali, vogliano inoltrare agli organi competenti denuncia c/ Ignoti per incendio doloso aggravato e tutti i reati derivanti da azioni dirette a creare una situazione di immediato pericolo per la vita e la incolumità delle persone.

CHIEDIAMO

inoltre che tale denuncia sia accompagnata dall’impegno alla costituzione di parte civile negli eventuali processi che si dovessero celebrare una volta individuati i possibili responsabili, allo scopo di ottenere il risarcimento degli enormi danni subiti dalla collettività.

 

L’iniziativa che proponiamo, e che ci auguriamo i Sindaci vogliano assumere, costituirebbe un forte segnale della nuova attenzione che si intende riservare al grave problema e della generale volontà di affrontare in modo deciso fatti e comportamenti di natura chiaramente criminale.

Maiori 11.09.2020                                                  Comitato Tuteliamo la Costiera amalfitana

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here