Al Vico di Agropoli si diventa geometri.

0
61

Teresa Pane, Dirigente ScolasticoFra i titoli di studio della scuola media di secondo grado, secondo la fonte Excelsior 2014, spiccano favorevolmente le scelte dei Diplomi da spendere nel terziario.

La cittadina agropolese, oltre alle molteplici opportunità di studio, offre oggi ai giovani del territorio un nuovo percorso di formazione.

Si tratta, in effetti, dell’indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio articolazione Geotecnico.

Questa felice intuizione del Dirigente Scolastico Teresa Pane, in aggregazione ai corsi già consolidati dell’ITES “G. Vico”, ha lo scopo di formare professionisti capaci di intervenire nella gestione e manutenzione dei fabbricati, abili nella collaborazione progettuale, nella valutazione e realizzazione di organismi complessi, nonchè di selezionare materiale da costruzione adeguati e, infine, nell’operare nel settore edile ecocompatibile nel rispetto della normativa sulla tutela dell’ambiente.

Acuta e sensibile, in tal caso, si configura la visione della Pane, attenta a fornire una adeguata risposta alla istanza di un territorio a vocazione turistico-commerciale.

Il secondo biennio e il monoennio conclusivo si costituiscono di trentadue ore settimanali complessive di lezione.

Il Diploma che si consegue, a conclusione dell’iter di studio, è finalizzato, come accennato, alla formazione di tecnici con competenze nella conduzione dei cantieri per costruzioni in sotterraneo, nella ricerca e nel controllo per la determinazione della pericolosità idrogeologica e geomorfologica nella conduzione di bonifiche ambientali nei rilievi topografici e nella redazione cartografica.

L’indirizzo di studio per Geometra, attivo presso l’ITES “G. Vico” di Agropoli, fortemente auspicato dalla fascinosa e arguta Teresa Pane, con l’apporto di professionisti del settore della progettazione e realizzazione
edile concorre quindi a formare un tecnico destinato al ruolo sempre più importante e significativo nel panorama professionale.

La scuola va dotandosi  sempre più di una strumentazione all’avanguardia per consolidare e concretizzare il
sapere e il saper fare dei discenti. Gli aspiranti Geometra vengono orientati ad effettuare esperienze sul campo, in laboratorio e in cantiere e assiduamente aggiornati dalle ultime tecnologie.

Fra le attività e progetti di Teresa Pane,  l’istituzione dell’indirizzo Geometra, in un ampio bacino di utenza a
vocazione turistico-commerciale, come quello agropolese, della Piana del Sele e del Cilento, si rappresenta un prezioso riscontro nel panorama dell’opportunità formativa della scuola secondaria. Sui banchi della scuola di
Agropoli oggi si studiano i testi di Tecnologia delle Costruzioni, di Topografia, insieme a quelli di Diritto, di Inglese, di Scienze, di Chimica, di Disegno Tecnico, di Estimo, di Storia e di Italiano.

Nelle aule e nei laboratori del “Vico” si gettano quotidianamente le basi per una solida formazione professionale.

L’indirizzo di studio per Geometra oggi si rappresenta una valida realtà nella cittadina turistico-commerciale cilentana, se pure ancora connessa ai processi delle problematiche della fase iniziale.

Conviene a tanti giovani del nostro territorio intraprendere questo percorso e specialmente in virtù dei molteplici cambiamenti strutturali e funzionali dei vari indirizzi professionali.

Nel quadro del riparto  delle competenze professionali dei tecnici dell’edilizia il profilo del tecnico Geometra verrà individuato nel quadro della formazione accademica.

Ci si riferisce di fatto al “Geometra laureato”, a seguito di un percorso triennale dopo il diploma
secondario. Niente di meglio, per quanti desiderosi di realizzare il sogno accademico, di intraprendere una tipologia d’indirizzo di studio in stretta attinenza a quella del percorso  accademico professionalizzante.

Oggi un considerevole numero di iscritti agli Albi dei Geometri ha conseguito la laurea triennale seguendo il corso universitario nelle classi indicate nel DPR 238/2001.

L’art. 55 dello stesso DPR stabilisce che gli iscritti agli Albi dei Geometri che hanno conseguito delle lauree spetta il titolo professionale di “Geometra laureato”.

Ecco, dunque, per l’appunto, alla luce di una maggiore qualificazione universitaria del profilo Geometra, l’importanza e l’urgenza di questa fortunata scelta già nella scuola secondaria.

E’ ovvio che, ai fini del campo di attività, il “Geometra laureato” ha sostanzialmente le stesse competenze del Geometra avendo conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione col semplice Diploma.

Il Consiglio Nazionale dei Geometri e dei “Geometri laureati” così traccia il profilo professionale del sostituto del vecchio agrimensore: “La professione del geometra fu istituita in Italia nel 1929, secondo quanto disposto dal Regio Decreto n. 274. Alla nascente categoria – che sostituiva quella del perito agrimensore – furono
assegnate molteplici competenze tecniche soprattutto in ambito edilizio, topografico ed estimativo, legittimandone sin da subito il ruolo di professionista poliedrico e dal sapere multidisciplinare.

La polivalenza di ieri è il sapere specialistico di oggi, frutto di una formazione continua di eccellenza e allineata agli standard qualitativi internazionali. L’elevata professionalità dei servizi offerti poggia prevalentemente su due punti di forza: la spiccata propensione all’uso delle nuove tecnologie e il forte radicamento sul territorio.

La combinazione di questi elementi fa sì che il geometra sia identificato come il professionista tecnico maggiormente in grado di risolvere in maniera adeguata e tempestiva le esigenze dei cittadini e della pubblica
amministrazione.

Inoltre, la necessità operativa di raccogliere e analizzare i dati del territorio lo rende testimone dell’evoluzione culturale ed etnografica dei luoghi in cui opera, e nei quali è da sempre considerato dai suoi abitanti interlocutore privilegiato e fidato”.

Teresa Pane, a seguito di un formativo percorso nell’ambito della scuola di ogni ordine e grado, novello ed
entusiasta Dirigente nel grado della scuola media secondaria, con l’individuazione e la promozione di questo nuovo e innovativo percorso di studio, ancora una volta ha centrato l’obiettivo.

Grazie alla pregevole scelta dell’indirizzo, a cura della Pane, il comprensorio territoriale della Piana del Sele, di Agropoli e del Cilento intero, oggi può attingere a questo nuovo sapere volto a costruire una figura professionale che agisce prevalentemente nel settore edilizio, topografico ed estimativo.

Il nuovo indirizzo di studio è sicuramente una opportunità preziosa per la nuova generazione locale; una
salutare proposta, di certo ben collocata nel tessuto socio economico della zona, una esaustiva risposta alle istanze del bacino territoriale.

Per eventuali ulteriori informazioni conviene rivolgersi all’Ufficio Didattica della Segreteria dell’Istituto Tecnico Economico “G.Vico” di Agropoli (SA), via F.S Nitti 84043 – AGROPOLI (SA); Tel.
e/o fax 0974 822576.

Gli uffici sono aperti dal Lunedì al  Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 14:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00; il Sabato dalle ore 8:00 alle ore 14:00.

Emilio La Greca Romano

LASCIA UN COMMENTO