Anche il Vico di Agropoli celebra la Giornata della Memoria.

0
49

Giornata-della-memoriaNella giornata di ieri, anticipando l’intervento di oggi,  per non dimenticare gli orrori del passato, il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nell’esercizio delle funzioni del Presidente della Repubblica, nel Palazzo Giustiniani, ha ricevuto il Rabbino Capo di Tel Aviv.

Ad ampio raggio, insomma, si avverte il bisogno di celebrare la Giornata della Memoria.

Libri, musica, film mostre si rappresentano utili per ricordare la Shoah nel Settantesimo anniversario della liberazione di Auschwitz.

Correva l’anno 1945 quando i soldati ucraini dell’Armata Rossa penetravano nel campo di concentramento diventando il simbolo dell’Olocausto..
L’area del campo di Auschwitz- Birkenau, una caserma della cittadina polacca a 60 Km da Cracovia, è il noto
lager dove furono uccise più di un milione di persone. Diventerà il simbolo dello sterminio nazista. L’orrore che nessuno vuole e può dimenticare. ù

In lungo e in largo è forte, dunque, il desiderio di ricordare e spuntano anche dibattiti e riflessioni sull’umanità.

Ad Agropoli, come in altri centri della Regione Campania, si ricordano le vittime della Shoah. Mentre al Teatro Eduardo De Filippo, nella cittadina, va in scena lo spettacolo scritto da Alina Di Polito e Mauro Navarra, liberamente ispirato al libro di Fania Fenelon “Ad Auschwitz c’era un’orchestra”, l’ITES “G. Vico” è impegnato a promuovere iniziative e progetti finalizzati a rafforzare nei giovani la consapevolezza della Shoah.

In linea con il pensiero del Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, il Dirigente Scolastico, nella bella persona di Teresa Pane e tutto il corpo docente hanno sensibilizzato e promosso attività didattiche volte a garantire la conoscenza e a indurre la riflessione sulla Shoah; affinchè il ricordo di quanto avvenuto non venga mai meno e si diffonda tra le giovani generazioni la consapevolezza di quali enormi effetti possa determinare l’odio dell’uomo contro l’uomo.

Il Dirigente Scolastico, Teresa Pane, con il valido supporto della docente Giuditta Monaco, ha accolto, nell’ambito della propria responsabile autonomia, l’invito del Ministro, a porre in essere iniziative finalizzate ad una celebrazione non rituale del “Giorno della Memoria”.

Oggi, infatti, all’ITES “G. Vico” di Agropoli si rifletterà insieme sui valori umani fondanti di una società civile. Alle 11:00, nell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Economico “G. Vico” si svolgerà la commemorazione della Shoah con la folta partecipazione degli alunni.

Saranno letti vari componimenti poetici riguardanti l’Olocausto, seguirà l’intervista a Domenico Crisanti,
sopravvissuto agli orrori della Seconda Guerra Mondiale e si assisterà alla proiezione di un film.

Si concluderà così, in maniera idonea e consona, la celebrazione della “Giornata della Memoria”. Resterà certamente in ognuno traccia del tragico evento, segno già fortemente inciso nella storia europea del Novecento.

Emilio La Greca Romano

LASCIA UN COMMENTO