Open day al Mattei Fortunato ed all’Aldo Moro ad Eboli e Bellizzi sabato 28 e domenica 29.

0
216

Open day al Mattei di Eboli e Bellizzi e a all’Aldo Moro
Un weekend full immersion

Creatività e innovazione sono valori fondanti dell’IIS Mattei Fortunato: gli eventi in programma lo dichiarano.

Sabato pomeriggio dalle 16.00 porte aperte  all’istituto Mattei e all’Aldo Moro di Eboli, mentre domenica mattina dalle 10.00 l’open day si svolgerà al Mattei di Bellizzi.

Elicotteri, paramotori, ultraleggeri, droni, solidarietà e tanto altro attendono i giovani studenti del territorio, i partner , gli ospiti.

Servizi aeroportuali con i dirigenti dell’Aeroporto di Salerno-Costa d’Amalfi per l’Alternanza scuola/lavoro, droni,  pilotaggio remoto e relativa legislazione, scuola di
paracadutismo e Accademia militare: le risorse del territorio a scuola, a condividere obiettivi formativi e scenari di futuro lavoro.

Si prepara l’evento sulle eccellenze dell’Istituto : vittorie a gare e olimpiadi nazionali, numerosi 100 e 100 e lode, alunni diplomati in stage all’estero in attuazione dell’Erasmus + . A loro,  per questo, è  già rivolto lo sguardo delle numerosissime e prestigiose aziende partner dell’Istituto come la LGM di Caserta, l’Alenia, la  Tesi,  la Comat, la Cormidi: tutte a pochi km da Eboli e Bellizzi. Si tratta di un settore che entusiasma alunni e famiglie per la capacità di creare posti di lavoro in tutta la componentistica specifica, informatica ed elettronica compresa. Al Mattei apre le porte il laboratorio 3.0, realizzato con fondi PON FESR, l’aula del futuro, con telecamere, device mobili per l’innovazione didattica e per la condivisione di risorse digitali tramite internet con l’implementazione di classi virtuali. Una  didattica
partecipativa e crativa, collegamenti streaming  a circuito interno ed esterno anche per la formazione dei docenti, in real time e con i maggiori esperti di ciascuna disciplina, a partire dal MIT di Boston.

L’obiettivo è ampliare l’offerta formativa attraverso la flessibilità, l’innovazione, l’internazionalizzazione, la sperimentazione di nuovi percorsi metodologici – dichiara la dirigente scolastica del Mattei-Fortunato Laura Cestaro -,  lo sviluppo delle competenze digitali e del pensiero computazionale  progettando formati e modelli didattici creativi, aperti anche alle sfide globali nell’ottica della valorizzazione dell’alternanza scuola lavoro, dell’enfatizzazione delle risorse del territorio e delle opportunità offerte dalla ricerca, senza trascurare l’utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione di legami con il mondo del lavoro. Sfondo integratore, la solidarietà, l’inclusione e la formazione di cittadini consapevoli delle notevoli opportuinità formative e lavorative offerte dal territorio “.

Ad Eboli, la sede storica, l’aeronautica in mostra, motori, aeromodellismo, laboratori animati, riprese live con droni e molto altro.
“Il nostro open day è incontro e dialogo con le istituzioni, le aziende  di settore del territorio, la comunità, ma soprattutto laboratorio in fieri di idee, competenze, talenti. Creatività e gioco di squadra: questa, per la nostra scuola, è autentica leva strategica per lo sviluppo che diventa innovazione e lifelong learning” – racconta entusiasta uno
studente.

Nasce così il coinvolgimento della collettività: domenica 29/1/2017, dalle 10.00 alle 14.00 nell’area antistante la sede di Bellizzi (piazza mercatoelicotteri privati, paramotori, ultraleggeri e, all’interno dell’Istituto, i lavori degli alunni, il giornalino nato quest’anno, le eccellenze metodologiche in mostra per gli addetti ai lavori, le famiglie,le istituzioni.

Non sfugge alla sensibilità degli alunni la solidarietà e l’attenzione costante ai più fragili: con il dott. Armando De Martino e le associazioni da lui guidate per il sollievo della sofferenza, gli alunni dei Servizi Socio-sanitari presso la sede Aldo Moro sabato 28 gennaio 2017 dalle ore 16.00 alle ore 21.00 esporranno laboratori di pace, solidarietà, ricerca sulle cure palliative e attività di supporto al centro di ascolto grazie al lavoro condiviso con le classi della sede Mattei, indirizzo Informatico:  una app ideata da alunni e docenti, una Banca Dati metterà in relazione medici e pazienti che, attraverso un portale web ed una applicazione su smartphone, potranno colloquiare per consulenze e richieste di aiuto consultando la cartella clinica e, in prospettiva, rilevando in tempo reale parametri fisiologici quali pulsazioni cardiache, pressione arteriosa, temperatura. Ed è così che l’innovazione incontra la solidarietà e i bisogni speciali dei laboratori condivisi con il centro Nuovo Elaion e la comunità Emmanuel, nel segno del valore indiscusso della scuola pubblica a sostegno del terzo settore, che già richiede i nominativi dei diplomati dell’indirizzo sociosanitario che quest’anno saranno i primi del nuovo indirizzo pubblico, nato cinque anni fa.

LASCIA UN COMMENTO