La Scuola Che Vuole Cambiare: cerimonia conclusiva al "Galizia" di Nocera

0
239

scuola galizia ponCerimonia conclusiva delle attività formative nell’ambito del Programma Operativo Regionale

LA SCUOLA CHE VUOLE CAMBIARE

La prof. Vigorito (Dirigente Scolastica Liceo “Galizia” – Nocera Inf.): “Investire sui giovani non solo è giusto ma fattore di trasformazione”

 

Sabato 25 maggio, presso il Liceo “A. Galizia” di Nocera Inferiore si è svolta la cerimonia conclusiva delle attività formative previste nell’ambito del Programma Operativo Regionale IT051PO0051 FSE Campania, Azioni C1 e C5, in collaborazione con La  ComunicazioneAdv e Mediterranean Events. 

L’evento, rivolto a studenti e famiglie, si è modellato sul tema: “la formazione oltre i banchi” cioè argomento centrale del percorso formativo che – in linea con la “mission” dell’Istituto – ha rappresentato un momento emblematico relativamente alla necessità di fornire agli alunni l’opportunità di andare oltre il mero indottrinamento e confrontarsi con realtà differenti, attraverso percorsi all’estero presso college e strutture accreditati. Alla metodicità delle nozioni apprese sui banchi di scuola, dunque, si sono affiancate modalità di apprendimento informale, fondamentale tassello nella formazione delle competenze.

scuola 2 galiziaLe azioni educative sono state realizzate nell’anno scolastico 2011-12, con i Fondi Strutturali Europei e grazie ad azioni sinergiche tra Miur, Unione Europea, Regione Campania ed aziende accreditate e si sono così articolate:AZIONE C1: Practice makes perfect (lingua inglese); Mes frères européens (lingua francese)

L’iniziativa, realizzata nell’anno scolastico 2011-12, è stata costituita da un percorso di tre settimane all’estero presso istituti scolastici accreditati: le destinazioni sono state Dublino per quanto riguarda la lingua inglese e Parigi per la lingua francese.

Gli allievi partecipanti hanno effettuato alla fine di entrambi i percorsi un esame esterno finalizzato al conseguimento della certificazione City & Guilds ( lingua Inglese  livello B1) e TCF ( lingua francese  livello A2). Entrambe le certificazioni sono riconosciute a livello europeo. L’attività ha avuto una fase di orientamento di 15 ore per progetto, effettuata a scuola, atta alla valutazione del livello degli alunni in ingresso.

Con una strutturazione diversa, invece, si è rappresentata l’AZIONE C5: “Navigando nella formazione” sviluppatasi con il duplice obiettivo: incontrar-si e formar-si sul tema: Il Mediterraneo: culture ed educazioni a confronto

L’iniziativa, realizzata nell’anno scolastico 2011-12 in collaborazione con la Mediterranean-Events, ha permesso ai giovani studenti di ricevere un certificato MIUR-Europass e un attestato aziendale, contribuendo non solo ai crediti formativi, ma anche alla loro futura formazione professionale nel settore turistico.

scuola 3 galiziaGli allievi hanno svolto uno stage di 160 ore in un resort 5 stelle della catena alberghiera El Mouradi Hotels e sulla Nave da crociera MSC Divina (partner di Mediterranean-Events), finalizzato al potenziamento delle lingue straniere e alla conoscenza delle tematiche riferite all’accoglienza e al turismo internazionale. I giovani hanno potuto formarsi grazie a tutor aziendali di provata esperienza e alla qualità certificata della Mediterranean-Events che da oltre dieci anni è partner di prestigiose iniziative nel settore.

L’incontro, particolarmente partecipato da studenti e famiglie, è stato coordinato dalla prof.ssa Maria Giuseppa Vigorito (Dirigente Scolatico del Liceo “Galizia) ed è stato scandito dagli interventi di Domenico Barbati (Giornalista de “Il Mattino”), Alfonso Serretiello (responsabile di Mediterranean Events), dell’On. Pasquale Cuofano (VicePresidente del Comitato dei Piani nazionali del MIUR  -Ministero Istruzione, Università, Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione, direzione generale per il personale scolastico e moderato da Sandro Livrieri, di “Gazzetta di Salerno”.

scuola 4 galizia“Investire sui giovani – ha sottolineato la Preside Vigorito – non solo è giusto ma fattore di trasformazione. Anche in momenti – come quelli attuali – segnati da rilevanti difficoltà, la scuola ha il compito di presidiare i luoghi di frontiera, cioè quelli dove la società incontra le nuove generazioni ed è chiamata al dovere di formare, informare, produrre cultura, trasformare i fermenti in occasioni di crescita e sviluppo. Il Liceo “Galizia” – in questo contesto  – sta sviluppando iniziative significative ed è segnato dalla professionalità di coloro che vi lavorano, della partecipazione delle famiglie e dall’entusiasmo di tante ragazze e ragazzi ai quali bisogna rispondere con serietà, lavoro e abnegazione.

LASCIA UN COMMENTO