Il Genovesi da Vinci più sensibile all’ambiente.

0
264

L’Istituto “Genovesi da Vinci” di Salerno partecipa alle iniziative messe in campo da “FridaysForFuture” (https://www.fridaysforfutureitalia.it/), sulla base delle “Linee guida utili per la Dichiarazione di Emergenza Climatica ed Ecologica”.

 Il cambiamento climatico è un fenomeno globale che comporta una serie di mutamenti conseguenti all’aumento di temperatura: incremento della temperatura dei mari, fusione dei ghiacci artici ed antartici, fusione dei ghiacciai montani, incremento di livello dei mari, incremento di acidità dei mari, mutamento delle correnti oceaniche. Le responsabilità che abbiamo sulle spalle in questo particolare momento storico sono enormi e la scuola deve farsi portavoce, ma soprattutto testimone del problema, per favorire comportamenti che limitino l’impatto globale che ogni azione umana genera sul pianeta.

Varie sono le iniziative che l’Istituto sta mettendo in campo:

 – gli studenti della classe III sezione B del Liceo da Vinci hanno letto e commentato il libro “Il pianeta umano” di Simon L. Lewis e Mark A. Maslin, una riflessione importante sulla situazione attuale e sui problemi derivanti  dall’era geologica che stiamo vivendo: l’Antropocene.

Il  lavoro è stato premiato con la pubblicazione sul sito dell’Einaudi, “Lo struzzo a scuola” (https://lostruzzoascuola.it/consiglio-di-classe/5899/simon-l-lewis-mark-a-maslinil-pianeta-umano/).

 -La partecipazione alle diverse campagne di sensibilizzazione della piattaforma.

 -L’acquisto di bottigliette-thermos per limitare l’uso delle bottiglie usa e getta: tale acquisto verrà fatto dall’Istituto utilizzando la somma di euro 500,00, premio vinto dagli studenti della classe V sezione A , a.s. 2018/2019, in seguito alla partecipazione al concorso “Storie di Alternanza” (terzo classificato).

Gli ex studenti quindi hanno messo a disposizione di chi è ancora tra i banchi il frutto del loro impegno in una sorta di passaggio di testimone tra chi è andato via dalla scuola, ma vuole lasciare a chi è ancora tra i banchi la testimonianza dell’impegno e della responsabilità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here