Sesdekzorcoj – 60 esorcismi, Donato Bella presenta il suo libro al Comune di Cava venerdì 24.

0
293

Venerdì 24 marzo 2017, alle ore 18,00 presso il  salone di rappresentanza del Comune di Cava de’ Tirreni, si terrà la presentazione del volume “Sesdekzorcoj – 60 esorcismi” di Donato Bella. Prenderanno parte all’incontro Vincenzo Servalli, sindaco di Cava, Maria Di Serio, Achille Mughini e Franco Bruno Vitolo in qualità di coordinatore..

Il titolo, “Sesdekzorcoj”, nasce dall’unione di due termini in Esperanto, “sesdek” (sessanta) e “ekzorcoj” (esorcismi), e sta per “sessanta  esorcismi”, componendosi l’opera, appunto, di sessanta racconti brevi, immersi in atmosfere metafisiche, in cui si fondono elementi e riflessioni personali dell’autore, non esclusi l’impegno politico e sociale, con riferimenti all’esoterismo, alla magia, all’occulto in generale, che finiscono per essere parte integrante dell’esistenza umana, dal momento che la credulità popolare vi si affida più spesso di quanto si possa immaginare.

Proprio in omaggio all’impegno politico-sociale, l’autore, che non fa mistero di detestare la moda dell’antipolitica e auspica l’affermazione di prassi politiche virtuose, ha voluto che a parlare del libro ci fossero, oltre al professor Franco Bruno Vitolo, autorevole esponente del mondo culturale metelliano, anche due amici locali che, con la loro storia, rappresentano quella politica buona cui egli ama riferirsi. Cioè il professor Achille Mughini, uomo di grande esperienza politica e amministrativa in ambito sia locale che provinciale e regionale, e la professoressa Maria Di Serio, figura di spicco del movimento ambientalista e dirigente sindacale.

Il libro, è impreziosito dalle illustrazioni del maestro Gaetano Rancatore, che ha creato ventuno quadri ispirati ad altrettanti racconti, riprodotti nel volume.

La pubblicazione è avvenuta per i tipi della LFA Publisher, nuova casa editrice, totalmente free, costituitasi da circa un anno, che si sta facendo notare per il grande attivismo, investendo molto sugli autori emergenti e che sarà presente anche quest’anno alla Fiera Internazionale del Libro di Francoforte.

Nel corso della serata la professoressa Raffaella Formisano leggerà alcune pagine del libro selezionate dall’autore

 

Donato Bella è nato a Positano il 17 ottobre 1958. Ha due figlie, ama il mare, la musica rock, la satira. Dal 1992 al 2002 è stato redattore del mensile della Costiera amalfitana Ecostiera (poi èCostiera) e del periodico Bianco d’Uovo, dei quali ha anche curato i siti web. Dal 1998 è giornalista pubblicista. Ha diretto diverse testata locali, la più recente “Furore – periodico di informazione dalle colline amalfitane”, la testata più longeva del territorio amalfitano.

È stato tra i protagonisti delle più importanti battaglie ambientaliste svoltesi nella Costiera Amalfitana negli anni ’80 e ’90, tra le quali quella contro le ricerche di idrocarburi della Elf. È vegetariano per scelta etica, è impegnato politicamente, ritenendo l’attività politica un “dovere” civico cui ogni cittadino dovrebbe dedicare un po’ del suo tempo. Nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Nudasìmma (Nec scire fas est omnia)”.

Gaetano Rancatore è nato a Palermo il 20 giugno 1947. Ha frequentato l’Istituto Statale d’ Arte di Sorrento e successivamente quello di Napoli. Dopo varie esperienze all’ estero, Francia, Svezia, Austria, nel 1977 si iscrive al Corso d’Arte Figurativa, tenuto dal prof. Claus Pack, alla Internazionale Accademia Estiva di Salisburgo, fondata da Oskar Kokoschka, dove gli viene conferito il “Premio di classe”. Tra le tante personali e collettive mostre, ha esposto alla “Montedison” di Milano, alla galleria d’arte “La Pallata” di Brescia, al Centro “Paul Whistler” di Vico Equense, al “Teatro Politeama” di Napoli, alla galleria “Modigliani” di Castellammare, alla Cassa Marittima di Napoli, all’ “Agenzia di Soggiorno” di Positano, alla galleria “Yanika” di Roma e alla “Villa Fiorentino” di Sorrento, ottenendo un grande successo sia di critica che pubblico. Nel 1986, allestisce al Maschio Angioino in Napoli, una mostra ispirandosi al romanzo “Le parole del silenzio” della scrittore partenopeo Michele Prisco. Ha partecipato a varie edizioni di “Acli Arte”, a tutte le edizioni della “Via Crucis Arte” di Piano di Sorrento e a quella organizzata al Deserto di Massa Lubrense. Ha fatto parte del gruppo artisti che hanno realizzato i murales a Rocca di Papa. Quotato ritrattista, è anche autore della copertina del libro “Nebbia in val Padana” di Armando Gloria e di splendidi disegni che illustrano l’opuscolo “Lungo i decumani e i grandi pompeiani” a cura di Antonio Fienga. È autore dei disegni riportati nel libro “Rispettiamo Marx” di Andrea de Rose e della copertina del romanzo “Nudasìmma” di Donato Bella. Le sue opere figurano in collezioni private in Italia ed Estero. Vive ed opera a Piano di Sorrento.

LASCIA UN COMMENTO