Marlin Editore al Book pride di Milano, la Fiera nazionale dell’Editoria indipendente.

0
603

La Marlin Editore sarà presente alla III edizione di Book Pride, la Fiera Nazionale dell’Editoria Indipendente, in programma a Milano dal 24 al 26 marzo 2017. Per la casa editrice di Cava de’ Tirreni (Sa) sarà l’occasione per presentare pubblicamente la sua nuova identità visiva, realizzata dall’agenzia di comunicazione integrata MTN Company. Un’innovazione concepita in concomitanza del 35° anniversario della famiglia Avagliano nell’editoria (1982-2017). 35 anni di lavoro appassionato, di riconoscimenti critici e di successi.

Fondata nel 2005 da Tommaso e Sante Avagliano, la Marlin Editore si è nel tempo specializzata in due filoni principali: la narrativa (con le collane “I lapilli” e “Il portico”) e la memorialistica e saggistica storica e di attualità (con le collane “La camera del fuoco”, “Filo spinato” e “Il tuffatore”). Un percorso intrapreso con la convinzione di rivolgersi in particolare ad un pubblico che ama leggere belle storie, ma che è interessato anche a conoscere il contesto storico-sociale di tante vicende del passato.
Il tutto sempre all’insegna del marlin, il mitico pescespada reso celebre da Ernest Hemingway nel suo romanzo “Il vecchio e il mare”. A rivelare il perché di tale ispirazione sono gli stessi Tommaso e Sante Avagliano: «Hemingway è uno dei massimi scrittori del Novecento, quello che ha saputo rompere, più di tutti, con una certa tradizione stilistica ottocentesca, influenzando le successive generazioni di narratori. Insieme ai gesti quotidiani di persone comuni, gli eventi della Prima guerra mondiale e della guerra di Spagna, i selvaggi scenari africani, il fascino della Parigi anni Venti, acquistano nella sua pagina una dimensione universale, che si allarga al tempo attuale ed è sempre viva e palpitante. Fin dall’esordio, quindi, la casa editrice Marlin l’ha scelto come nume protettore, tanto da adottare il marlin – il pesce che Hemingway amava pescare nelle acque del Golfo, al largo di Cuba – a suo emblema».
Un emblema e più in generale un’identità visiva che ora sono stati innovati per simboleggiare più degnamente la “mission” di Marlin Editore. Il marlin che nel nuovo marchio fuoriesce dalla cornice stilizzata, che idealmente rappresenta un libro, esprime il percorso di crescita e lo slancio verso il futuro della casa editrice meridionale, sempre più proiettata verso nuovi orizzonti e traguardi. Ma non solo. Il nuovo marchio ben rappresenta anche la “sete” di conoscenza – non delimitata da schemi rigidi e barriere preordinate – che anima tutti coloro che con entusiasmo si accingono alla lettura di un nuovo libro. A maggior ragione se si tratta di lettori di Marlin Editore!
Il “battesimo” pubblico della rinnovata identità visiva di Marlin Editore si terrà a Milano sul prestigioso palcoscenico della III edizione della fiera Book Pride, allestita negli spazi dell’Ex Ansaldo, in via Bergognone 34. Il “cuore” dell’evento sarà BASE, il nuovo polo culturale meneghino, a cui si affiancano le sale del MUDEC – Museo delle Culture.
Il calendario degli “Incontri con gli autori Marlin”, presso lo stand della casa editrice, sarà così articolato:


– Venerdì 24 marzo, ore 14-21
: Simona Weller, autrice del romanzo “Marinetti amore mio”.


– Sabato 25 marzo, ore 10-21
: Francesco Cammisa, autore del romanzo “Forse a Napoli ti salverai”; Vincenzo Esposito, autore del romanzo “Il bosco che canta”; Stefano Prosperi, autore del libro “Ti saluto, vado in Abissinia. Giovani nella guerra d’Etiopia 1935-36”.


– Domenica 26 marzo, ore 10-18
: Miriam Bella, autrice del libro “Voglia di fragole. Manuale serissimo di sopravvivenza al desiderio di maternità”.
Dopo il grande successo di pubblico del 2016 (oltre 30mila presenze), la terza edizione di Book Pride si annuncia ancor più partecipata e ricca di espositori, eventi ed ospiti, con oltre 200 case editrici e più di 160 stand. Circoli di lettori, librerie indipendenti e biblioteche saranno protagonisti, insieme agli editori indipendenti, di centinaia di incontri che per 3 giorni coinvolgeranno la città.
Book Pride (ad ingresso libero) è promosso ed organizzato da ODEI – Osservatorio degli editori indipendenti, nato con l’obiettivo di dare voce e rappresentanza all’editoria indipendente, che rappresenta fra il 30 ed il 40% dell’intero settore editoriale e svolge una fondamentale attività di ricerca e scouting a beneficio di tutto il settore, ma che ciò nonostante fatica a trovare spazio in libreria.
La promozione della lettura e la difesa della “bibliodiversità”, vale a dire delle condizioni necessarie per garantire il pluralismo editoriale e quindi culturale, sono tra gli obiettivi prioritari di ODEI, che conta oggi fra i suoi iscritti circa un centinaio di editori. Fra questi anche la Marlin Editore, che sarà di certo tra i grandi protagonisti del III Book Pride.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here