Successo per il concerto del Trio di Salerno alla Villa Comunale di Vietri. Prossimo appuntamento il Quintetto Nova Polis Ensemble mercoledì 22 a Villa Guariglia.

0
67

TRIO DI SALERNOVilla comunale gremita domenica sera a Vietri sul Mare all’esibizione del Trio di Salerno. Tantissima gente ha preso parte al nuovo appuntamento dei “Concerti in Villa” promossi dall’amministrazione comunale di Vietri sul Mare guidata dal sindaco Francesco Benincasa con la collaborazione della Provincia di Salerno, dell’Ept, della Cna e del Conservatorio “Martucci” di Salerno.

Il prossimo appuntamento è mercoledì 22 luglio, a partire dalle ore 21.00, a Villa Guariglia a Raito di Vietri sul Mare.

Sul palco di Villa Guariglia ci sarà il “Quintetto Nova Polis Ensemble”, composto da Marco Covino – flauto; Giovanni Borriello – oboe; Giuseppe D’Antuono – clarinetto; Michelangelo De Luca – corno e Francesco Paolo Balestrieri – fagotto. Eseguiranno un programma che va da Mozart al Jazz.

Il Nova Polis Ensemble rappresenta un complesso strumentale che ha un carattere di novità nel panorama musicale partenopeo.

I suoi componenti, che hanno studiato nei Conservatori campani e molisani, sono insieme per confrontarsi e fare buona musica d’autore.

Il loro incontro ha permesso di dare spazio a scelte tecniche volte a sviluppare le vaste possibilità espressive dei loro strumenti a fiato. Gli elementi dell’ensemble hanno tutti un ricco curriculum artistico – professionale.

Si sono perfezionati, nei rispettivi strumenti, con autorevoli solisti di fama internazionale, quali Hansjorg Schellemberg, Francesco Di Rosa, Paolo Pollastri, J. Meredith, B. Tuckwell, G. Corti, G. Garbarino, S. Gazzelloni. Hanno frequentato corsi di perfezionamento per professori d’Orchestra tenuti dall’ARTS ACADEMY in Roma, dall’IFOA di Grosseto e al corso di perfezionamento S.I.N.F.O.N.I.A. tenuto dalla Mater in collaborazione con la Nuova Orchestra Scarlatti; frequentato corsi di perfezionamento per musica da Camera e corsi di formazione orchestrale come quelli di Lanciano, o il Corso Libero di Specializzazione per Fiati, presso L’Accademia di Santa Cecilia in Roma, sotto la guida del M° F. Bossone. Hanno collaborando con numerose orchestre, enti lirici e formazioni cameristiche di varie regioni italiane : Orchestra Internazionale d’Italia, Accademia d’Archi Milano (ACAM), Orchestra dell’Accademia Musicale Pescarese, Orchestra Sinfonica di Napoli, L’AAIAS, L’Orchestra Regionale Campana, l’Orchestra Giovanile di Valmontone, l’Orchestra della Cassa di Risparmio di Roma “Fondazione Arts Academy”, Orchestra Giovanile della Campania, Orchestra di Ravello città della musica, La Filarmonica salernitana, L’orchestra lirico sinfonica dell’ente luglio musicale trapanese, Orchestra sinfonica di Savoia, L’Orchestra sinfonica regionale del Molise, La Philarmonia mediterranea, L’Orchestra del “Teatro Verdi” di Salerno, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Musica “D. Cimarosa” di Avellino, La Nuova orchestrale “Alessandro Scarlatti”, L’orchestra da camera di Caserta, i Solisti Aquilani, con le quali hanno suonato in diverse città europee ed extraeuropee come Israele, all’Ermitage di San Pietroburgo, Palestina, Mosca, Spagna , collaborando con i maggiori direttori come: Daniel Oren, Yoram David, Lu Jia, Piero Bellugi, Renzetti, M. De Bernard, Roberto De Simone, Vincenzo Mariozzi, Luigi Piovano David Garforth, Giuseppe Garbarino, Gustav Kuhn, Janos Acs, Guillame Tourniaire, Vladimir Spivakov e solisti del calibro di Bruno Canino, Ramon Jaffè, Franco Mezzana, Katia Ricciarelli, Franco Medori, Frank Peter Zimmermann, Michele Campanella, Misha Maisky, Maxence Larrieu, G. Giuliani, Vladimir Spivakov, Rocco Filippini; o artisti come: Noa, Eduardo Bennato, Antonella Ruggiero, Stefano Di Battista, Concetta Barra, Antonio Sinagra, Giorgio Albertazzi, Massimo Ranieri ed altri.

Il repertorio proposto dall’ensemble, brani originali o arrangiamenti per quintetto, spazia in maniera ampia e diversificata tra vari generi musicali. Si va dai quintetti originali per questa formazione, alle Ouverture di Rossini, Verdi, Mascagni, Bizet, alle colonne sonore di Nino Rota, Morricone, Piovani ecc, tutti arrangiati per quintetto a fiato.

 

LASCIA UN COMMENTO