Scala incontra New York, tributo a Gore Vidal di Jay Parini sabato 30.

0
233

Sabato 30 settembre alle 17, nell’auditorium del complesso monumentale SS. Annunziata di Scala, si svolgerà il primo appuntamento con “Words in journey”, la rassegna letteraria di incontri con ospiti internazionali ideata e diretta dallo scrittore napoletano Angelo Cannavacciuolo e contenuta nel programma di “Scala incontra New York” 2017. Il primo ospite sarà il poeta, scrittore e saggista americano Jay Parini, che con Cannavacciuolo dialogherà sulla figura di Gore Vidal, intellettuale statunitense scomparso nel 2012.

Parini è certamente uno degli scrittori più “titolati” a parlare dell’autore di Palinsesto e La statua di sale: sua, infatti, è la biografia dal titolo Empire of Self: A life of Gore Vidal, oltre alla sceneggiatura del film prodotto da Netflix, incentrato sulla figura del grande romanziere americano, che proprio in questo periodo vede impegnato l’attore Kevin Spacey sul set fra Ravello e Scala.

«Ero alla ricerca di un padre e lui sembrava cercare un figlio». Così Parini descrive la nascita del rapporto d’amicizia fra lui e Gore Vidal, che ha vissuto gli ultimi anni della sua vita nell’ormai celebre “Rondinaia”, la villa ravellese a picco sul mare della Costiera Amalfitana. L’incontro sarà così un vero e proprio tributo ad uno dei protagonisti della scena letteraria statunitense, negli stessi luoghi da lui così amati, e si riallaccerà idealmente a quello che si svolse nel 2010 a Pompei, quando Vidal e Parini furono entrambi ospiti della prima edizione di “Words in journey”.

L’autore:Jay Parini è un poeta, romanziere e saggista americano. Ha scritto numerose raccolte di poesie: The Art of Subtraction, Some Necessary Angels, e New and selected Poems. Tra i suoi romanzi

pubblicati, ricordiamo The Apprentice Lover, Benjamin Crossing’s e L’ultima stazione, candidato all’Oscar 2009, per la migliore interpretazione di Helen Mirren e Christopher Plummer.

Ha scritto numerose biografie tra cui quelle su Robet Frost, William Falkner, John Steinbeck e Gore Vidal. Famoso tra l’altro per i suoi innumerevoli saggi tra cui Gore Vidal, the writer against the grain, ed Empire of Self: A life of Gore Vidal, del 2015.

Ha scritto la sceneggiatura del film in fase di realizzazione tra Ravello e Scala sulla vita di Gore Vidal, prodotto da Netflix per la regia di Michael Hoffman e interpretato da Kevin Spacey. Scrive inoltre per vari testate giornalistiche, tra cui “The Guardian” in Inghilterra e “The New York Times” negli Stati Uniti.

I suoi genitori sono originari di Roma e Genova, e ha trascorso molti anni con la sua famiglia tra Amalfi e l’Umbria.

La rassegna:

Words in Journey è una piccola ma prestigiosa rassegna di letteratura internazionale, ideata e diretta dallo scrittore napoletano Angelo Cannavacciuolo, che ha come obiettivo la creazione di appuntamenti di rilevanza internazionale sul territorio Campano, con autori di alto profilo culturale. Gli appuntamenti di quest’anno sono organizzati nell’ambito del programma di “Scala incontra New York”.

È una rassegna letteraria organizzata con incontri e conversazioni aperte gratuitamente al pubblico, quasi come un moderno Grand Tour, quando i maggiori scrittori e pensatori del XVIII e XIX secolo e i giovani intellettuali e artisti europei dell’epoca venivano al Sud, ritrovandosi e confrontandosi in un affascinante viaggio-esperienza di formazione e creatività dell’arte classica.

Una rassegna di incontri internazionali di letteratura, che ha già visto nelle passate edizioni i suggestivi scenari del Teatro Grande all’interno degli Scavi archeologici di Pompei e perle della nostra costiera come Salerno, Sorrento, Ravello e Napoli. Luoghi dove si sono avvicendati scrittori del calibro di Gore Vidal, Jay Parini, Ethan Canin e Jim Nisbet, Philippe Claudel, Arturo Perez-Reverte, Joanne Harris, Jeffery Deaver, Marcos Giralt Torrente, Tracy Chavalier. Questi illustri personaggi, oltre a presentare i loro romanzi, si sono confrontati con il nostro territorio, dando luogo alla rievocazione di quella grande stagione letteraria che ha visto protagonista il nostro Sud con temi sempre diversi.

Angelo Cannavacciuolo ha scritto, diretto e interpretato per il cinema, il teatro e la televisione. Ha pubblicato svariati romanzi tra cui Guardiani delle Nuvole, Il soffio delle fate, acque basse, Le cose accadono, da cui sono stati tratti film e opere liriche. Ha vinto numerosi premi letterari, e nel 2010 ha creato la rassegna di letteratura internazionale Parole in Viaggio, che ha visto come ospiti autori del calibro Gore Vidal, Jay Parini, Arturo Perez-Reverte, Jeffrey Deaver, Joanne Harris, a tanti altri.

LASCIA UN COMMENTO