Project Financing per recuperare aree in degrado ad Eboli.

0
490

dal Presidente del Consiglio Comunale di Eboli Fausto Vecchio riceviamo e pubbblichiamo

Ad Eboli esistono diverse aree degradate, sia in centro che in periferia.

Tra queste ve ne sono almeno due ritenute di interesse strategico per lo sviluppo della città.

La prima è l’area detta ex Pezzullo, in quanto vi sorgeva lo storico pastificio, attualmente sede del Comando VV.UU.

In parte bonificata, la superficie è oggetto di un progetto da realizzare con il Project Financing che si concretizzerà appena l’amministrazione comunale risolverà il contenzioso con chi dovrebbe realizzarlo.

La seconda area interessante è quella dell’ex mattatoio Comunale, anch’essa collegata ad un Project Financing per la realizzazione di un Centro Polifunzionale denominato “Porta San Giovanni”.

Questo progetto fu inserito già nel programma delle opere pubbliche del Comune di Eboli relativo al triennio 2006-2008.

Cinque anni dopo la giunta Comunale dichiarò l’intervento proposto di pubblico interesse e , nel 2012 si pronunciò anche il Consiglio Comunale che, con la delibera n 12 del 26.4.2012, approvò il progetto in variante al PRG che fu trasmesso alla provincia di Salerno.

L’ente intermedio chiese dei chiarimenti al Comune, che immediatamente rispose, ma l’iter  del progetto fu bloccato e di questa pratica non si è saputo più nulla.

L’attuale amministrazione dovrebbe iniziare a rivedere e ridiscutere la fattibilità di quel progetto, in quanto l’area all’entrata della nostra città, fortemente  degradata, deve essere senza ombra di dubbio riqualificata, offrendo ai nostri concittadini un luogo di aggregazione e del verde accessibile anche durante la stagione invernale.

L’intervento prevede la realizzazione di una piazza delimitata da alloggi, parcheggi di diverso tipo, una galleria commerciale, una galleria dei servizi, spazi per attività di ristorazione ed intrattenimento, uffici laboratori e ambulatori ed una palazzina da adibire a comando della Polizia Municipale.

Queste opere dovrebbero essere realizzate da privati che ne cederebbero parte al Comune.

In tal modo l’ente, oltre a beneficiare della riqualificazione dell’area, diventerebbe proprietario di immobili importanti per l’offerta di servizi alla comunità.

Ho sollecitato il Sindaco di Eboli, recentemente  rieletto al Consiglio Provinciale, per sbloccare immediatamente la pratica perduta nei meandri della burocrazia della Provincia.

In tal modo possiamo riprendere un intervento teso alla trasformazione di una zona fatiscente in un quartiere residenziale, commerciale e di servizi che riqualificherebbe l’ingresso alla città di Eboli.

Il Presidente del Consiglio

Fausto Vecchio

LASCIA UN COMMENTO