Parte il “Piano delle Città”, apre il cantiere per gli alloggi nel rione Pescara ad Eboli.

0
25

pescaraeboliApre il cantiere per la realizzazione di 6 alloggi di edilizia residenziale popolare nel Rione Pescara. Si tratta di un intervento che rientra nel Piano Nazionale per le città e consentirà di garantire una prima risposta alla richiesta di alloggi di edilizia residenziale. Il cantiere sarà materialmente attivato nelle prossime ore, dopo l’aggiudicazione della gara di appalto e la firma ai contratti. La zona individuata per la realizzazione dei nuovi alloggi è posta nella stessa area scolastica di Rione Pescara, nei pressi della superficie dove per anni insistevano i prefabbricati realizzati dopo il sisma del 1980.

L’appalto, a termine della gara espletata anche attraverso la stazione appaltante, è stato assegnato all’impresa Centro Edil di Emiddio Monaco, di Eboli, che si aggiudica i lavori con un ribasso d poco oltre il 13% sull’importo. «Una buona notizia, che segnala l’efficienza dei nostri uffici comunali e le capacità dei nostri tecnici – ha commentato il sindaco, Massimo Cariello -. Un primo passo verso la realizzazione di un grande progetto e che inoltre contribuisce a rimettere in moto l’economia legata al’edilizia nella nostra città».

I lavori saranno portati a termine per un costo complessivo di 621mila euro circa. La copertura dei lavori per la realizzazione dell’opera è garantita dal Fondo per l’attuazione del Piano Nazionale per le Città con la somma di oltre 860mila euro. Il contratto definitivo è stato firmato giovedì scorso dal responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale, Rosario La Corte, ed il rappresentante della ditta aggiudicataria dei lavori, alla presenza del segretario comunale, Livia Lardo. L’intero progetto è stato redatto dai tecnici comunali del servizio progettazione, dopo che era arrivato il via libera dalla Giunta Comunale.

«Pensiamo che l’avvio di questo cantiere, al di là dei sei alloggi che verranno realizzati, possa costituire un messaggio importante anche per l’occupazione e per l’economia complessiva del città – illustra l’assessore comunale a lavori pubblici, Matilde Saja -, specie coniugato con le altre opere che si stanno avviando sul territorio, a cominciare dai lavori per il collettore fognario».

LASCIA UN COMMENTO