Incontro del CTA Nazionale con il Sindaco di Castellabate per il progetto e-Bike.

0
306

Si è svolto, presso il bellissimo Borgo di Castellabate (SA), l’incontro tra il Presidente Nazionale CTA, Giuseppe Vitale, ed il Sindaco, Costabile Spinelli, per la presentazione del Progetto “CTA e-BIKE”.

L’iniziativa abbraccia i principi cardine del turismo sostenibile e risponde, con entusiasmo, agli inviti delle Nazioni Unite e del MIBACT, che hanno dichiarato il 2017 “Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo” ed  “Anno dei Borghi”.

“Con il Progetto CTA e-BIKE” – afferma Pino Vitale, Presidente Nazionale dell’Associazione – “il Centro Turistico Acli s’impegna a sensibilizzare le comunità ed i giovani al rispetto per l’ambiente ed un maggiore contatto con il territorio. Inoltre, vuole premiare i Borghi Sostenibili più Belli d’Italia, supportandoli nella tutela del proprio patrimonio ambientale e culturale, come parte dell’identità tradizionale italiana”. L’incontro apre la collaborazione del CTA con le Istituzioni per la ridefinizione del turismo sociale in turismo generativo, per promuovere azioni concrete di sostegno alle comunità ed al territorio.

Ad accogliere l’iniziativa nella Provincia, presenti anche il Presidente delle ACLI Gianluca Mastrovito e l’Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Castellabate Luisa Maiuri, che ha definito l’iniziativa: “Un gesto importante, che denota la profonda attenzione dell’Associazione verso una realtà territoriale, diventata, con orgoglio, uno dei Borghi più Belli d’Italia”. “Il lavoro sul territorio e i tanti riconoscimenti ottenuti – continua l’Assessore Maiuri – “hanno fatto conoscere, ai più, le nostre bellezze storiche e naturali, rendendo il nostro Borgo una delle principali mete turistiche del Cilento, che deve crescere nei servizi, diventando sempre più sostenibile e in linea con le esigenze di tutti i fruitori”.

“Il CTA” interviene e conclude Vitale “ritiene Castellabate un grande esempio di turismo generativo, di cui va elogiato il profondo valore culturale e naturalistico evidenziato, a livello mondiale, dal riconoscimento dell’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, all’interno del Programma Man and Biospher”.

LASCIA UN COMMENTO