Un Estrusco in Famiglia, domenica 4 a Pontecagnano, il Museo Gli Etruschi di Frontiera sarà la casa di tutti.

0
39

Un etrusco in famiglia“Il Museo Archeologico Nazionale ‘Gli Etruschi di frontiera’ diventerà la casa di tutti”.

A ribadirlo sono il Sindaco Ernesto Sica e l’Assessore alla Cultura e ai Beni culturali Lucia Zoccoli.

Nell’ottica della valorizzazione del patrimonio archeologico, culturale e storico della Città di Pontecagnano Faiano, l’Amministrazione, attraverso l’approvazione di uno schema di protocollo d’intesa, ha inteso rafforzare la sinergia con la Soprintendenza per i Beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta in merito all’integrazione dell’area archeologica e del Museo.

In tal senso, nei prossimi mesi, la struttura museale di via Lucania ospiterà la biblioteca comunale che, come conferma l’Assessore Zoccoli, “avrà una sede degna e carica di significati”.

“L’accordo – dichiara a tal proposito il Primo Cittadino Ernesto Sica – ci rende orgogliosi in quanto favorirà un confronto ancora più costante e proficuo sui temi legati alla valorizzazione del nostro patrimonio archeologico”.

Il leitmotiv “Museo casa di tutti” trova piena conferma anche nell’iniziativa che si svolgerà nella giornata di domenica 4 ottobre denominata “Un etrusco in famiglia”.

Il Comune, infatti, nell’ambito della giornata nazionale delle famiglie al museo, ha predisposto un appuntamento “teso a rafforzare il senso di appartenenza, il legame alla nostra Città e alla sua storia” dichiara l’Assessore Zoccoli.

Tappa inaugurale dell’evento, alle ore 10, sarà “Un caffè al museo”. A seguire le visite guidate, i laboratori tematici e le attività dell’Atelier del fumetto.

“Anche il nostro Museo domenica sarà family friendly. Sarà una giornata ricca di entusiasmo e auspichiamo una grande partecipazione da parte di grandi e piccoli” afferma l’Assessore Lucia Zoccoli.
“Rivolgo un sentito ringraziamento – aggiunge l’Assessore Zoccoli – alle associazioni partner, in particolare a Metaia, che terrà le visite guidate per la riscoperta del significato della famiglia nel periodo etrusco, e all’Oratorio Virtus Nova per aver accolto, con grande gioia, la proposta di collaborazione avviando una percorso proficuo che coinvolgerà tutti gli oratori cittadini. Ringrazio di cuore, allo stesso tempo, la Pro Loco ‘Etruschi di frontiera’ e la Pro Loco ‘Città Amina’ per la preziosa sinergia così come le aziende ‘Il fiore è… di Raffaele Cisale” e Caffè Giordano per il sostegno all’evento”.

Biglietti di ingresso, visite guidate e laboratori sono gratuiti.

LASCIA UN COMMENTO