Bellizzi dedica una piazza alla vittima di camorra Claudio Pezzuto.

0
68

claudio pezzutoGiovedì 24 settembre 2015, la città di Bellizzi ricorda il sacrificio dei carabinieri Claudio Pezzuto e Fortunato Arena, Medaglie d’Oro al Valor Militare, che persero la vita in un vile agguato di camorra.

L’Amministrazione, guidata dal Sindaco Domenico Volpe, intende, insieme al Comando provinciale dell’Arma guidato dal Colonnello Riccardo Piermarini, rinnovare il ricordo dei due militari morti durante un servizio di controllo del territorio, intitolando una piazza al carabiniere Claudio Pezzuto, nostro concittadino, Medaglia d’Oro alla memoria.

La cerimonia, a cui prenderanno parte autorità civili, militari e religiose, le vedove dei due militari, Tania Pisani Pezzuto e Angela Lampasona Arena, gli alunni dell’Istituto Comprensivo diretto dalla Prof.ssa Patrizia Campagna, quelli dell’I.T.I.S. “E. Medi” diretto dalla Prof.ssa Laura Cestaro, l’Associazione Reduci e Combattenti di Bellizzi ed il Parroco di Bellizzi, padre Antonio Piccirillo, si terrà giovedì 24 settembre, con il seguente programma:
ore 10:15 – Partenza da Piazza Municipio;
ore 10:30 – Arrivo delle autorità, schieramento delle Associazioni d’Arma, dei Labari, dei Gonfaloni e della Fanfara del X Reggimento Carabinieri Campania;
ore 10:40 – Intervento del Sindaco di Bellizzi e della massima autorità dell’Arma;
ore 11:00 – Scoprimento della targa e benedizione;
ore 11:15 – Esecuzione di brani musicali da parte della Fanfara dei Carabinieri.

“Claudio Pezzuto e Fortunato Arena – dichiara il Primo Cittadino Domenico Volpe-sacrificarono la loro vita pur di compiere sino in fondo il proprio dovere. Un esempio di coraggio e fedeltà alle istituzioni che la Città di Bellizzi non dimenticherà mai. Rendiamo omaggio – sottolinea il Sindaco – alla figura di Claudio Pezzuto, un nostro concittadino che ha difeso i valori della legalità e della giustizia, caduto, insieme al collega Fortunato Arena, per un vile attentato di camorra, la sera del 12 febbraio 1992.”

LASCIA UN COMMENTO