Atrani, serata di solidarietà in favore di Emergency martedì 30 con il panettone di Sal De Riso e la musica dei Posteggiatori Tristi.

0
47

manifesto solidarietà tre-page-001Atrani chiude il 2014 all’insegna della solidarietà: protagonista Sal De Riso “Re panettone”

Il 30 dicembre a partire dalle 19.00, la migliore scuola pasticciera delle nostre terre in campo per aiutare Emergency.

Martedì 30 dicembre ad Atrani l’appuntamento è con la dolcezza e la bontà. A partire dalle ore 19.00 il gusto inconfondibile del panettone natalizio del maestro pasticciere Sal De Riso incontrerà la solidarietà in una serata che mette al centro l’impegno verso i più deboli.

Nella splendida cornice di piazza Umberto I è prevista infatti la degustazione del panettone gigante più buono d’Italia; e sarà proprio il maestro pasticciere Salvatore De Riso, vincitore, ancora una volta, del premio “Re Panettone 2014” per il terzo anno consecutivo, a presenziare alla serata e tagliare simbolicamente la prima fetta.

Per la degustazione delle specialità del re del gusto è prevista un’offerta minima di tre euro. Il ricavato della serata, condotta dal giornalista Emiliano Amato, sarà devoluto ad Emergency per finanziare la costruzione di
un ospedale in Sierra Leone necessario per debellare la piaga dell’ebola, aiutando soprattutto i bambini, vittime inermi di questa strage silenziosa.

Non mancherà l’allegria, con “I Posteggiatori Tristi”, originale formazione napoletana che unisce la tradizione popolare della posteggia al teatro. Il “Posteggiatore”, da non confondere con il parcheggiatore d’auto, è la figura
tipica di un genere musicale che si suonava soprattutto in trattorie e pizzerie, ha origini antichissime e ha avuto un ruolo fondamentale nella storia della canzone napoletana come mezzo di diffusione dei brani musicali e come spazio di sperimentazione.

Il gruppo, celebre per le performances a teatro e per le divertenti gag con cui riprende in chiave comico-clownesca le espressioni tipiche della canzone napoletana, è nato nel 2011, ha vinto il Premio Carosone e porta le sua inconfondibile originalità in giro per locali e festival in Italia, Francia e Svizzera.

LASCIA UN COMMENTO