Il Comune di Pontecagnano a fianco delle donne.

0
541
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Il Comune di Pontecagnano Faiano ancora in prima linea per la difesa dei diritti delle donne.

In occasione del 25 novembre, l’Amministrazione guidata da Giuseppe Lanzara porterà il proprio contributo per celebrare la giornata mondiale dedicata alla lotta contro la violenza di genere.

Significativa l’iniziativa messa in campo in questo senso: il Sindaco, gli Assessori alle Pari Opportunità Adele Triggiano (da remoto) ed alle Politiche Sociali Paola Manzo, insieme alle Consigliere Rosa Lembo, Isabella Mangino, Gerarda Sica, ed alle Dipendenti Comunali, assisteranno alla lettura di un brano tratto da Ferite a Morte, progetto teatrale sul femminicidio scritto e diretto da Serena Dandini.

Ad interpretare le toccanti parole, Maria Rosa Petolicchio, attrice de Il Collegio, docu-reality trasmesso da Rai2 e docente dell’I.C. E. Pimentel Fonseca.

Ad arricchire la scena, una moltitudine di nastri rossi che dal primo piano del Municipio arriveranno nello spazio antistante all’edificio, sorretti da pietre anch’esse colorate di rosso, su cui campeggerà la scritta NO.  Dello stesso colore sarà illuminata la facciata principale della sede di Via Alfani.

Gesti e parole, insomma, per urlare, metaforicamente, un secco diniego ad ogni forma di sopruso e maltrattamento contro le donne: da quello fisico a quello psicologico finanche a quello economico.

 

“In questa giornata raccogliamo il grido disperato delle figlie, delle madri e delle mogli, delle casalinghe e delle professioniste, delle adolescenti o delle signore più anziane, che hanno subito o tutt’oggi subiscono violenza. Sono le donne che tacciono per manipolazione o per paura, e che invitiamo a dire no, prima che sia troppo tardi. Insieme, porgiamo loro la mano, ad una ad una, affinché ritrovino il coraggio e si riapproprino della libertà di fare, di agire e di essere se stesse, senza limitazioni o inquisitori”, ha dichiarato l’Assessore alle Pari Opportunità Adele Triggiano.

 

“Su questo fronte, possiamo dire con orgoglio che il nostro è un Comune particolarmente operativo. Con il progetto Svolte, per esempio, con cui abbiamo creato uno sportello finalizzato all’accoglienza delle donne vittime di violenza. O con l’angolo dedicato all’ascolto ed alla consulenza istituito dall’Ambito S4. Altre misure tese a rafforzare l’autonomia personale, sociale ed economica delle donne oggetto di maltrattamenti, sono in fase di redazione, a valere sulla seconda annualità dei fondi ex lege n. 34/2017 Regione Campania”, ha aggiunto l’Assessore alle Politiche Sociali Paola Manzo.

 

“Supportiamo ancora una volta una giornata importante, che serve a richiamare l’attenzione sul tema delicatissimo della violenza di genere. Non vi è giustificazione che tenga: la prepotenza, l’arroganza e la brutalità, vanno sempre condannate, soprattutto in una fase complessa come quella che stiamo vivendo. Tra marzo e giugno scorsi, ovvero durante la prima fase dell’emergenza Covid-19, sono raddoppiate le chiamate ai numeri di sostegno alle vittime e tutt’oggi la situazione è molto critica. Alle donne, la forza che fa girare il mondo, dico: non sentiatevi sole. Per ogni uomo ingiusto e stupido, ce ne sono mille disposti ad aiutarvi”, ha concluso il Sindaco Giuseppe Lanzara.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here