Aperta stamattina ad Eboli la spiaggia attrezzata “Mare di tutti”: 28 gazebo e 50 ombrelloni per ospitare persone con disabilità. In campo Comune, Piano di Zona e volontari

0
282

Una vera e propria struttura balneare che diventa modello di riferimento nel campo dell’accessibilità diffusa. Mare di tutti, la spiaggia attrezzata per persone con disabilità, stamattina ha ufficialmente aperto la nuova stagione balneare, alla presenza di vertici amministrativi e tecnici comunali e di decine di rappresentanti di associazioni, cooperative sociali, enti istituzionali e cittadini che guardano sempre più ad Eboli quale modello da seguire nel campo delle politiche sociali e dell’integrazione. «Questa apertura per noi è una condizione ordinaria, anzi ci dispiace essere tra le pochissime città ad avere questa attenzione per le persone con disabilità – ha detto il sindaco, Massimo Cariello -. Siamo al secondo anno di realizzazione diretta del lido vero e proprio ed al quarto anno della spiaggia attrezzata. Voglio ringraziare i volontari, l’associazione Unanimus e la cooperativa Lavoro e Futuro che mettono il massimo impegno, il progettista Cerullo e la dirigente Rossi che hanno portato avanti il progetto. Vedere intorno a noi associazioni, cooperative e terzo settore ci dice che la strada è quella giusta, per noi integrazione e modelli di politiche sociali sono una priorità quotidiana». Da quest’anno la spiaggia attrezzata lungo la costa ebolitana aumenta la dotazione di strutture, con 28 gazebo e 50 ombrelloni per le diverse esigenze degli ospiti. «Siamo in grado di ospitare chiunque – sottolinea il disability manager del Comune di Eboli, Generoso Di Benedetto -. Questi diritti non vanno elemosinati, anche per questo metteremo in campo un’ampia iniziativa di sensibilizzazione». Tutte le associazioni del territorio si sono strette intorno al Comune di Eboli per un’iniziativa che segnala ancora la città del sindaco Cariello quale eccellenza nelle politiche sociali, a cominciare dalla Croce Rossa Italiana e fino alla nuova nata associazione dei vigili del fuoco in congedo che controlla gli accessi alle spiagge libere. «Un lavoro reso difficile dai protocolli conseguenti all’emergenza sanitaria – ricorda il vicesindaco, Cosimo Pio Di Benedetto -, ma la struttura tecnica del Comune ha lavorato con il massimo impegno, rispettando i tempi. Questa spiaggia attrezzata impreziosisce l’intera area pubblica, che ospita Mare di Tutti e le spiagge libere Mare Sicuro». La spiaggia attrezzata è aperta a tutti, a cominciare dai residenti nei Comuni afferenti al Piano di Zona. «Allarghiamo la platea – spiega l’assessore alle politiche sociali, Carmine Busillo -, grazie al contributo dei sindaci dell’Ambito S3 e dell’Ufficio di Piano. Non ci fermiamo, stiamo progettando iniziative per dare maggiormente il senso della socializzazione allargata». All’avvio delle attività della spiaggia attrezzata Mare di Tutti si sono registrare significative adesioni e presenze, dai consiglieri comunali Corsetto e Merola, alla presidente del Centro Servizi del Volontariato (CSV), Lauretta Laureti, alla rappresentante della Consulta per i Disabili di Battipaglia, Anna Bruno, al presidente del Movimento Italiano Disabili della Campania, Giovanni Esposito, a Daniele Romano e Matteo Ricciardi, rispettivamente presidente e vicepresidente della FISH Campania, e fino alla Fondazione Comunità Salernitana Onlus che ha supportato l’iniziativa attraverso la fornitura di attrezzature per la fruibilità del mare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here