Musée Éclaté – Museo senza limiti, bando per residenza artistica.

0
359

È stato pubblicato il bando finalizzato alla selezione di due progetti per opere artistiche da realizzare e installare lungo il percorso di Musée Éclaté – Museo senza limiti.

Il progetto, giunto alla II edizione, prevede la realizzazione di installazioni di arte contemporanea site specific, ispirate ai luoghi archeologici della città di Pontecagnano Faiano attraverso la residenza d’artista. L’archeologia incontra l’arte contemporanea al fine di calare il museo nella città, ricucendo in tal modo il rapporto tra la città antica e la città moderna, in un itinerario spaziale fruibile da residenti e visitatori.

L’itinerario Musée Éclaté – Museo senza limiti, definito fin dalla I edizione, è il risultato di un’accurata ricerca scientifica sull’archeologia della città. Partendo dalla definizione degli spazi in epoca antica, per la realizzazione del progetto si è proceduto alla definizione di aree interessate da importanti ricerche archeologiche. I luoghi individuati, corrispondenti alle vie e alle piazze dell’attuale centro abitato, sono stati segnalati da totem interattivi e l’itinerario è fruibile ai visitatori tramite le nuove tecnologie, fra cui l’app, scaricabile gratuitamente ed utilizzabile su smartphone e tablet.

Durante la residenza d’artista della I edizione sono state realizzate tre opere di arte contemporanea, mentre nella II edizione altri tre luoghi sono resi disponibili per ampliare il “museo in città”. Di questi, due saranno interessati dalla call, con l’obiettivo di selezionare artisti che dovranno reinterpretare quei luoghi.

Le opere selezionate saranno realizzate in loco attraverso la residenza d’artista, che si svolgerà tra l’1 ed il 16 ottobre, allo scopo di creare partecipazione e sinergie con la comunità cittadina, nei luoghi dove insistono evidenze archeologiche del sito antico di Pontecagnano.

La partecipazione è gratuita, le candidature dovranno pervenire entro le ore 12 del 7 settembre. Agli artisti selezionati sarà offerta una residenza di 15 giorni ed un compenso pari a 1.000 euro lordi.

Per tutti i dettagli si rimanda al bando consultabile a questo link: https://musee-eclate.it/il-bando/ o sul link http://www.comune.pontecagnanofaiano.sa.it/musee_eclate.asp.

A riguardo la direttrice del Map, Luigina Tomay dichiara: “finalmente dopo il periodo di necessaria pausa dovuto all’emergenza sanitaria, possono riprendere a pieno ritmo le attività legate a Musée Éclaté.  Quest’anno acquista ancora più importanza il bando legato alle nuove installazioni di arte contemporanea, che verranno realizzate in città segnalando i luoghi archeologici più significativi.

Abbiamo grandi aspettative per questa seconda edizione, siamo certi che contribuirà alla valorizzazione del patrimonio archeologico della città, consolidando sempre più l’idea di un museo senza limiti”.

“Ripartiamo da un impegno che ci siamo assunti – aggiunge l’assessore alla Cultura Adele Triggiano – ed al quale ci siamo dedicati con grande passione e determinazione: la realizzazione di Musée Eclaté, un progetto innovativo e di comprovato successo, che continuerà a coinvolgere artisti e cittadinanza in un crescendo di emozioni ed esperienze finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale e storico del nostro territorio”.

“Musée Eclaté – precisa il Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara – è una fra le iniziative di punta del nostro Comune. La sua ripresa, dopo mesi di fermo, è motivo di gioia e soddisfazione: con questo progetto uniamo il passato ed il presente, valorizzando le nostre risorse e diffondendo il valore della storia e della cultura, elementi imprescindibili per una comunità che si proietta al futuro mai dimenticando il passato”.

 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Musée Éclaté – Museo senza limiti”, cofinanziato dalla Regione Campania a valere sui fondi del POC Campania 2014-2020 nell’ambito della linea strategica “Rigenerazione Urbana, politiche per il turismo e la cultura” e presentato dal Comune di Pontecagnano Faiano in partenariato con il Polo Museale della Campania – Museo Archeologico di Pontecagnano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here