L’Università del Volontariato, presentazione mercoledì 12 alla biblioteca dell’Università di Salerno.

0
301

Terza edizione per l’Università del Volontariato. A promuovere l’iniziativa Sodalis CSV Salerno, co-progettata con il DisPS Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Università di Salerno e l’Osservatorio politiche sociali Unisa.

L’incontro di presentazione si terrà mercoledì 12 febbraio 2010 presso il Campus di Fisciano. A partire dalle ore 15.30 presso l’aula biblioteca “A. Santucci” – tavola rotonda su: “Volontari e volontariato, quali prospettive dopo la riforma?”

Previsti i saluti del direttore del Dipartimento di Studi Politici e Sociali, Gennaro Iorio. Introducono i lavori: Massimo Pendenza, presidente area didattica Sociologia, Agostino Braca, presidente Sodalis CSV Salerno. Intervengo al tavolo dei lavori: Francesca Coleti, rappresentante del Volontariato OTC Campania Molise, Patrizia Bisol, responsabile area Cittadini – Ciessevi Milano. Coordina i lavori, Rossella Trapanese, responsabile OPS – Osservatorio Politiche Sociali.

La presentazione del percorso di studi è affidata a Fabio Fraiese D’Amato, referente area formazione Sodalis; previste le testimonianze degli studenti che hanno preso parte all’edizione 2019.

L’Università del Volontariato è un percorso formativo aperto a 22 partecipanti, (studenti, volontari e cittadini), pronti ad approfondire il mondo del Terzo Settore alla luce della nuova riforma e a conoscerne aspetti e potenzialità. L’attività oltre ad approfondire temi e caratteristiche del volontariato, prevede un forte taglio pratico dedicato agli aspetti tecnici delle organizzazioni.  L’attività formativa è gratuita per tutti i partecipanti e prevede per gli studenti del Corso di Laurea in Sociologia, triennale e magistrale, che ne faranno richiesta, come tirocinio formativo curriculare.

 

Nelle precedenti annualità hanno preso parte all’Università del Volontariato 179 partecipanti. 450 le ore di formazione, oltre all’attività di stage per mettere in campo, in modo pratico le competenze acquisite. In questi anni si sono susseguiti ben 33 docenti, tra personale universitario ed esperti di settore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here