INAUGURATA IERI DAL SINDACO VINCENZO NAPOLI LA MOSTRA DELLA MINERVA ALLA VILLA COMUNALE DI SALERNO

0
1073

E’ stato il Sindaco Vincenzo Napoli a inaugurare, ieri pomeriggio, la diciassettesima edizione della Mostra della Minerva che fino a domenica sarà possibile visitare nella suggestiva cornice della Villa Comunale di Salerno. L’architetto Napoli, ricevute le forbici dalla piccola Eleonora Mugnani, ha tagliato il nastro inaugurale insieme all’Assessore all’Ambiente Angelo Caramanno e alla Presidente dell’associazione “Hortus Magnus”, la professoressa Clotilde Baccari Cioffi, che grazie al suo impegno e a quello di tutte le socie del sodalizio, ogni anno organizza un evento straordinario. Il Sindaco Napoli nel suo intervento, introdotto dal giornalista Peppe Iannicelli, ha ricordato che anche durante la sua partecipazione alla BIT di Milano, la Borsa Internazionale del Turismo, ha elogiato e sostenuto la Mostra della Minerva: ” E’ un appuntamento prezioso che sicuramente anche quest’anno darà un’immagine della nostra città adeguata alla sua reale capacità organizzativa e di bellezza inventata”. Il Sindaco ha anche ricordato la grande azione pubblicitaria fatta dalla Scabec Srl, la società presieduta dal dottor Antonio Bottiglieri, che valorizza il sistema dei beni e delle attività culturali quale fattore dello sviluppo della Regione Campania: ” Un’ottima promozione per il territorio”. Il Sindaco ha ricordato le tante iniziative che consentono di destagionalizzare il turismo a Salerno:” Dalla grande lirica alla stagione sinfonica e di prosa, anche sperimentale con la “Casa del Contemporaneo”; la “Fiera del Crocifisso ritrovato” e la “Mostra della Minerva”. Il Sindaco Napoli ha anche annunciato che a breve il Direttore del Giardino della Minerva, Luciano Mauro, si recherà in Grecia, a Kos:” Dove nacque il medico terapeuta Ippocrate, per raccogliere una talea dall’immenso platano della piazza di Kos dove Ippocrate teneva le sue lezioni di medicina. Lo pianteremo nel Giardino della Minerva. Crescerà rigoglioso”. Il Sindaco ha anche annunciato che e che a breve partirà una campagna di sensibilizzazione volta a sensibilizzare maggiormente i cittadini sul rispetto dell’ambiente e della raccolta differenziata. Anche l’Assessore all’Ambiente Angelo Caramanno, ha sottolineato l’importanza della Mostra:” Ogni anno cresce sempre di più grazie ai promotori che la organizzano e che noi affianchiamo. E’ ormai un evento che dal punto di vista della partecipazione e della capacità di promuovere la nostra città a livello nazionale, viene subito dopo l’altro importante evento che è quello delle “Luci d’Artista”.

Alto il livello delle piante esposte nei vari stand della Mostra come ha confermato il dottor Luciano Mauro, direttore del “Giardino della Minerva”: “Ci sono delle varietà di rose particolari, molto belle. Poi ci sono le evergreen: le piante succulente, comunemente dette piante grasse; le lavande e tante altre piante che confermano la qualità della scelta che è di livello europeo. Importante anche la presenza di stand dedicati all’arredo dei giardini”. La presidente dell’Hortus Magnus, la professoressa Clotilde Baccari Cioffi, ha spiegato che quest’anno ci sono 14 nuovi espositori rispetto agli altri anni:” Vengono dal Lazio, dalle Marche, dalla Toscana, dall’Emilia-Romagna, dalla Lombardia. Vanno ad aggiungersi a quelli provenienti dalla Sicilia, dalla Puglia, dalla Basilicata, dalla Campania. Il 25% dei partecipanti proviene dalla Regione Campania. 102 le postazioni, 88 gli espositori di cui 42 produttori di florovivaismo, 16 espositori di complementi di arredo da giardino, 20 espositori di alimenti naturali e cosmetica naturale”. Presenti anche le Past President dell’Hortus Magnus: la professoressa Maria Gentile, la dottoressa Annamaria Silvestri e la vicepresidente Rosanna Pugliese, insieme a tutte le socie del sodalizio. La professoressa Baccari ha anche ringraziato il Maestro Virginio Quarta per aver realizzato il bellissimo quadro dedicato alla mostra e alcuni funzionari dell’Amministrazione Comunale: ” Anna Maria Barbato, Mimma Rossi e Gigi Sarli che hanno lavorato in sintonia con noi”. Il Sindaco, insieme alla moglie, la dottoressa Giovanna Doria, guidato dalla Presidente Clotilde Baccari, ha visitato quasi tutti gli stand della Mostra. Si è soffermato allo stand dell’Istituto Alberghiero “R. Virtuoso” di Salerno, diretto dal dottor Gianfranco Casaburi, dove gli alunni dell’Istituto, guidati dallo chef Clemente Gaeta, hanno intagliato artisticamente degli ortaggi trasformandoli in fiori stupendi. Zucche, meloni, carote, zucchine e patate, sono diventati delle bellissime rose e margherite.

L’architetto Napoli ha visitato anche lo stand dell’Università di Salerno, dove la professoressa Enrica De Falco del Dipartimento di Farmacia diretto dalla professoressa Rita Aquino, ha illustrato al Sindaco i progetti di ricerca sul recupero di scarti di piante dell’area mediterranea che poi vengono utilizzati anche per creare pitture e intonaci. Una sosta allo stand dell’Istituto Basilio Focaccia dove gli alunni dell’Istituto: Carmine Di Benedetto, Roberto Esposito Salzano ed Emanuele Guercia, guidati dal professor Luigi Gioviale, hanno illustrato al Sindaco l’App scaricabile sullo smartphone che consente ai visitatori della Mostra di essere guidati tra gli stand.

Il Sindaco si è fermato anche allo stand di Angela Gentile per ammirare gli splendi fiori di cartapesta naturale realizzati dalla giovane artista salernitana.

Incuriosito, l’architetto Napoli si è fermato, “con prudenza”, allo stand delle piante carnivore di Giampiero Lupino di Viterbo. Una sosta allo stand della professoressa Gabriella Gentile che realizza dolci con ricette antiche come quella della “ Squarcella”, un dolce pasquale, tipico irpino, che è stata pubblicata sul libro “Grandi classici della tradizione italiana”, in occasione di Expo 2015. Il Sindaco ha ricevuto i complimenti per la bellezza della città da Liliana Iacoviello, di Lavello, che gli ha fatto assaggiare le sue confetture di marmellate.

Altra sosta allo stand della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Antonella Centanni, con le socie Caterina Pisani, Antonella Bassano e Amalia Nocelli.

Allo stand della LIPU, il Presidente Gennario Manzo ha ricordato al Sindaco che a breve saranno installati dei nidi artificiali anche nei parchi salernitani. Allo stand di Nunzio Mancino il Sindaco ha odorato un profumo realizzato utilizzando la buccia di limone. Allo stand Sirenae di Martina Marino l’architetto Napoli ha odorato gli ottimi profumi alla rosa di Paestum. Allo stand di Marco Minchiatti il Sindaco ha ammirato le coloratissime piastre per cottura di alimenti, decorate a mano, realizzate in pietra lavica dell’Etna. Una sosta anche allo stand di Claudio Camarda per comprendere le capacità depurative delle piante Tillandsie. Il Sindaco ha ammirato gli scatti unici di fiori e i paesaggi floreali con cornice dipinta a mano che dà continuità alla foto di Mariagrazia Voto, artista – fotografa salernitana.

Il sindaco con grande disponibilità si è fatto fotografare con i titolari dei vari stand ed anche con Ilaria Spirito e Maurizio Maffei, che indossavano costumi d’epoca per promuovere le iniziative del Museo Roberto Papi di Via Trotula De Ruggiero.

Il Sindaco si è soffermato a parlare anche con Elena e Maria dello stand del Giardino della Minerva. Tra i presenti l’architetto Enrico Auletta che insieme al dottore agronomo Luciano Mauro ha progettato il recupero della Villa Comunale.

Aniello Palumbo

 

IL PROGRAMMA DI OGGI E DI DOMANI

Sabato 8 Aprile Villa Comunale di Salerno

ore 9 Apertura al pubblico con orario continuato

Le Poste Italiane, dalle ore 12 alle 18, renderanno possibile l’Annullo di cartoline-ricordo della manifestazione

ore 9.30/12.30 Lezioni di floricoltura riservate ad alunni di scuole del territorio a cura di Nello Trapani dell’az.agricola “La Ginestra”

ore 16 Visita guidata :”Risalendo il Fusandola alla ricerca di antichi orti e giardini” cura di Erchemperto (pren. stand Hortus Magnus).

ore 16.15 Visita al “Museo di Strumentario Chirurgico Roberto Papi”-collezione sec.XVIII/XX a cura di Galahad/ore 20.30 spettacolo ”Delitto al Museo”con prenotazione

ore 16/18 Laboratorio di “Ikebana Sogetsu”–a cura di Maria Domenica Castrì

ore 20.30 Chiusura al pubblico

ore 21 Chiusura della Mostra

domenica 9 Aprile Villa Comunale di Salerno

ore 9 Apertura al pubblico con orario continuato

ore 9.30/10.30 Laboratori di manualità:”Intreccio dei vimini” a cura di M. Straccia

ore 10.00 Visita alle ”Ville di Castel San Giorgio (Sa) con camelieti”

ore 10.30 Visita guidata – Conosciamo la città: :”Risalendo il Fusandola alla ricerca di antichi orti e giardini” a cura di Erchemperto

ore 10.30 Visita al “Museo di Strumentario Chirurgico Roberto Papi”-collezione sec. XVIII/XX a cura di Galahad

ore 11-12 Dimostrazione di Composizione floreale a cura di Gabriele Esposito

ore 12.30 Premiazione di tre Espositori per “il miglior allestimento dello stand”

ore 17.30 Dimostrazione: tecnica di arte topiaria a cura di Antonio Avagliano

ore 18.30/20 Laboratori di manualità

ore 20.30 Chiusura al pubblico

ore 21 Chiusura della Mostra.

Chi acquisterà delle piante agli stand della mostra potrà farsele portare gratuitamente a casa da Carmine Leccese, grazie al servizio offerto Da Salerno Bikemessenger di Alfonso Amaturo.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO