“CORANIMA” LA POESIA DI ANTONIO DI RISO ALLA “CONGREGA LETTERARIA” DI VIETRI SUL MARE

0
1191

 “Sui gradini l’anima di fuoco moltiplica i suoi prodigi, scende alle terrazze di Marina, sale al Duomo di San Giovanni dove la luce gioca con gli affanni”. Sono alcuni dei versi della poesia “Vietri sul Mare” che il poeta salernitano, Antonio Di Riso, originario di Sant’Antonio Abate, ha dedicato alla terra vietrese durante la presentazione del suo nuovo libro di poesie “Coranima”, edito da De Luca Edizioni, nell’ambito degli incontri della “Vetrina Letteraria” organizzato dai direttori artistici della “Congrega Letteraria”: Antonio Gazia e Alfonso Mauro con la collaborazione fattiva di Francesco Citarella, Daniela Scalese e Francesco Barbato.

“Vietri sul Mare” è un omaggio alla bellezza di questa terra, alle persone che sanno di mare che vivono a Vietri. L’ho scritta, come tutte le mie poesie, di notte. La notte, che sento mia, porta via i rumori. Di notte ascolto me più da vicino”, ha spiegati il “poeta vesuviano” che insegna Lingua e Letteratura Francese al “Liceo Regina Margherita” di Salerno. Di Riso che ha un grande rispetto per la vita:” Tutte le mie poesie sono gioiose” è alla costante ricerca di emozioni:” Sono un passeggero che va a respirare sempre, incessantemente, emozioni. Io voglio emozionarmi!”. Di Riso che con le sue poesie invita a pensare e a riflettere con spontaneità, ha spiegato il titolo del libro: ” Coranima è un neologismo che lega il cuore e l’anima”. Il professore salernitano Gianluca Esposito, docente di Filosofia e Storia al Liceo Imbriani di Avellino e promoter letterario della Casa Editrice Mondadori, ha curato la prefazione del libro di Di Riso:” Ha avuto il coraggio di mettersi in gioco. Gli ho consigliato di pubblicare la sua ricca produzione di poesie che aveva chiuse nel cassetto. Poesie pregevoli”. Il professor Esposito ha definito Di Riso un “urban poetry”: “ Passeggiando per strada Antonio Di Riso riesce a cogliere il cuore e l’anima dei suoni e delle immagini nei quali tutti noi possiamo facilmente imbatterci nelle nostre città. E’ estremamente empatico, un uomo generoso, di cuore, che ascolta il momento, quello dell’anima. Come una vecchia Polaroid riesce a immortalare immediatamente l’istante. Da quella istantanea lui fa nascere una poesia. Le poesie di Antonio Di Riso sono un dono”. La Preside Emilia Persiano, professoressa di Italiano e Latino nei licei salernitani e docente di Filologia Romanza e Cultore di Pedagogia all’Università di Salerno, ha spiegato che la poesia è terapeutica, salvifica:”Crea benessere, attese positive. Oggi più che mai c’è bisogno di poesia. La poesia è qualcosa di unico, irripetibile. E’ un’emozione individuale che ci arricchisce, ci salva, ci rende liberi. Le poesie di Di Riso sono legate ad un profondo amore per la vita”. Durante la serata l’autore ha letto alcune delle oltre settanta poesie contenute nel libro “Coranima” e anche alcune del suo precedente libro ”Senza Pretese” come quelle dedicate alla madre, alla moglie Anna Gaeta e al figlio Vincenzo che cura la pagina Facebook del poeta. Il professor Antonio Gazia ha ricordato le tante iniziative organizzate dalla “Congrega Letteraria” e sottolineato l’importanza della poesia: ”Ognuno nella poesia può esprimere tutta la propria umanità nelle varie accezioni”. L’Assessore alla Cultura e alla Ceramica, Giovanni De Simone che ha premiato Di Riso con una mattonella in ceramica realizzata dalla Bottega Artigiana e Relazionale di Mara D’Arienzo e Daniela Scalese, ha proposto di inserire la poesia dedicata a Vietri da Antonio Di Riso nel “Viale dei Poeti” della Villa Comunale: “Su una riggiola in ceramica che sarà decorata da un importante artista ceramista vietrese”. Le violiniste Chiara Gaeta e Giovanna Serretiello, del gruppo dei giovani di “Estate Classica”, diretto dalla professoressa Nella Pinto, hanno trasmesso grandi emozioni intrepretando le colonne sonore scritte da Ennio Morricone. (FOTO DI EDOARDO COLACE).                                                                       Aniello Palumbo

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO