“Chi e perchè ha ucciso Aldo moro”. Lo spiegherà lunedì agli studenti dell’Istituto Genovesi l’onorevole Gero Grassi.

0
291

L’Onorevole Gero Grassi, Vicepresidente del Gruppo PD alla Camera dei Deputati e membro della Commissione parlamentare d’inchiesta” Moro 2”, presieduta dall’Ex Ministro dell’Istruzione, Università e ricerca del Governo Prodi, Giuseppe Fioroni, lunedì mattina sarà a Salerno per incontrare gli studenti dell’Istituto “Genovesi-Da Vinci” ai quali spiegherà i veri motivi e le macchinazioni che si nascondono dietro “Il caso Moro”, uno dei misteri più sconvolgenti della Repubblica, rimasto impunito. A partire dalle ore 10.15 l’Onorevole Grassi terrà una lezione dal titolo” Chi e perché’ ha ucciso Aldo Moro”. L’incontro, organizzato dal giovane Stefano Pignataro, Presidente del Consiglio degli studenti del Dipartimento di Studi Umanistici (Associazione Linguisticamente, Gruppo Futura), fa parte di un ciclo di conferenze, partito dal Comune di Terlizzi dove è nato Grassi, che il parlamentare, scrittore e giornalista pugliese sta portando in ogni zona d’Italia per riferire con le parole degli atti giudiziari e delle commissioni, della necessità di conoscere la verità sul caso Moro e donarla come punto di forza alle nuove generazioni. Gero Grassi che fino ad oggi ha tenuto oltre 380 incontri in piccole e grandi città del nord, del centro, del sud e delle isole presso Università, scuole di ogni ordine e grado, municipi, sedi del PD, il 5 Agosto del 2013 presentò una proposta di legge “Istituzione di una Commissione Parlamentare d’inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro” raccogliendo le firme e il consenso di 93 deputati rappresentanti di tutti gli schieramenti: Fioroni, Speranza, Brunetta, Bersani, Bindi, Meloni, Fitto, Tabacci e tanti altri. Dopo l’approvazione delle due Camere, il Presidente della Repubblica promulgò la Legge 30 maggio 2014, n. 82 e il 2 ottobre del 2014. Con l’elezione a Presidente della Commissione dell’Onorevole Giuseppe Fioroni, l’organismo bicamerale iniziò i suoi lavori. L’Onorevole Grassi da quel momento incontrò tantissime persone che sapevano e che hanno avuto ruoli più o meno importanti nella complessa vicenda, a partire dai brigatisti Faranda, Franceschini, Morucci. Discute, inoltre, con importanti magistrati come Imposimato, Priore, Caselli. Incontra i parenti delle vittime di via Fani. Instaura un rapporto di amicizia e fiducia reciproca con Maria Fida e Luca Moro che gli donano un grande archivio personale, composto da documenti pubblici e privati e dall’intera rassegna stampa sul caso Moro dal 1978 ad oggi. L’Onorevole Grassi, inoltre, realizza una sintesi del suo enorme lavoro di studio, scrivendo il libro “Aldo Moro: il Partito Democratico vuole la verità”, dove sono riportate le dichiarazioni originali, ordinate cronologicamente, delle persone interrogate nelle varie Commissioni passate. Il Preside dell’IIS “Genovesi-Da Vinci”, il professor Nicola Annunziata, ha subito accolto la proposta del Consiglio degli studenti assicurando all’ Onorevole Grassi una platea di studenti attenti ed appassionati .Dopo i saluti del Preside Annunziata e di Stefano Pignataro, ad introdurre la relazione di Gero Grassi saranno il giornalista di Repubblica Eduardo Scotti e la professoressa Pina Masturzo, Docente di Italiano e Latino, dell’Istituto Genovesi:” Ringrazio l’Onorevole Grassi per l’importante opportunità che offre ai ragazzi e non solo. Sono sicura che gli studenti capiranno l’importanza di questo incontro e l’impegno profuso dall’Onorevole nel ricercare e perseguire la verità di quanto accaduto”. Stefano Pignataro ha fortemente voluto che si organizzasse a Salerno questo convegno: “Far luce sul caso Moro equivale a far luce su trentanove anni di misteri e di connivenze tra Stato e poteri deviati, Massoneria e ‘ndrangheta. Siamo grati all’Onorevole Grassi per aver accettato il nostro invito e mi auguro che da questo incontro gli studenti apprendano che tutto ciò che riguarda il passato è indispensabile per il futuro”.

Aniello Palumbo

 

 

LASCIA UN COMMENTO