Premio Best Practices 2015: Ga.Fi Sud premia e sostiene l’innovazione. Il Presidente Caputo: “Sostenere l’innovazione deve essere una priorità per tutti”.

0
41

Rosario Caputo - Presidente Rete Confidi CampaniGa.Fi. Sud, il Consorzio di Garanzia presieduto da Rosario Caputo ed iscritto nell’elenco degli Intermediari Finanziari Vigilati da Banca d’Italia, sarà tra i protagonisti della IX edizione del Premio Best Practices per l’Innovazione in programma a Salerno l’11 e il 12 giugno 2015.

Nel corso della manifestazione, organizzata da Confindustria Salerno, il Consigliere Massimo Orsi consegnerà il premio GA.FI. SUD all’azienda vincitrice del Premio Best Practices 2015 nella sezione dedicata alle “Start Up”.

Ga.Fi. Sud metterà a disposizione il proprio know how e le proprie professionalità gratuitamente, nonché concederà la propria garanzia senza alcuna commissione e oneri, al fine di garantire all’azienda premiata l’accesso al credito per la realizzazione dei suoi investimenti e il sostegno alla sua attività ordinaria.

“E’ con immenso piacere – sostiene Rosario Caputo, Presidente di Ga.Fi. Sud – che, attraverso il convinto accompagnamento garantito al Premio Best Practices, Ga.Fi Sud sarà in grado di aiutare e sostenere un’azienda giovane nel difficile dialogo con le banche, in momento così delicato per l’intera economia, a causa di una stretta creditizia sempre più asfissiante. Con il contributo delle professionalità della nostra struttura e del managament che la governa, continueremo a profondere il massimo sforzo per stare al fianco delle imprese che puntano sull’innovazione”.

Il Premio Best Practices per l’Innovazione ha l’obiettivo di promuovere l’utilità dei processi innovativi al mercato, pubblico e privato, con la modalità dello storytelling. L’iniziativa nasce nel 2006 in Confindustria Salerno con lo scopo di raccontare casi reali di innovazione e illustrarne i risultati per i beneficiari, favorendone la diffusione ad un pubblico il più ampio possibile e stimolando al contempo la conoscenza tra le imprese. I positivi risultati conseguiti favoriscono un’evoluzione del Premio verso le innovazioni delle imprese manifatturiere e dei giovani talenti determinando, a supporto di questi ultimi e delle loro start up, la creazione di una Sezione dedicata.

Anche quest’anno Ga.Fi. Sud ha ritenuto l’iniziativa meritevole e di grande interesse, sia per il numero delle aziende partecipanti (oltre 100), sia per la qualità dei progetti presentati che hanno destato l’attenzione anche di investitori esteri oltre che di grandi aziende italiane per la ricerca di idee innovative e di partner affidabili.

Circa 2.000 soci, oltre € 150 milioni di affidamenti garantiti, ripartiti su 20 banche convenzionate, un Consiglio di Amministrazione di tutto rispetto e un management di qualità al proprio servizio: sono solo alcune delle prerogative che fanno di Ga.Fi. Sud uno degli organismi di garanzia più efficienti di tutto il Mezzogiorno.

LASCIA UN COMMENTO