Osservatorio UnipolSai 2015: sicurezza, soddisfazione e serenità spingono i salernitani ad acquistare a rate.

0
38

unipolsaiAl via l’Osservatorio UnipolSai 2015. A Salerno sicurezza, soddisfazione e serenità sono le principali sensazioni che prova oltre la metà degli abitanti (54%) quando si paga un bene o un servizio a rate. In particolare, il 35% ritiene che la scelta della rata garantisca la “sicurezza di non fare il passo più lungo della gamba”, il 25% si sente più sereno perché non deve rinunciare ad acquisti ritenuti rilevanti dal suo punto di vista e un altro 10% si dichiara soddisfatto di poter realizzare in tutta tranquillitàun acquisto definito importante.

Resta una quota di persone che, soprattutto in questo periodo di incertezza nel domani, pensa al denaro con preoccupazione: il restante 17% degli intervistati vede infatti con ansia le rate che verranno nel futuro.

Oltre che per l’acquisto dell’automobile e di beni e servizi legati alla casa, tipicamente associati al pagamento rateale, i salernitani vedono con particolare favore il pagamento a rate dell’assicurazione auto: in dettaglio, il 62% degli intervistati considera utile ed opportuno sostenere l’acquisto dell’automobile a rate, il 62% per ammobiliare la propria casa o ristrutturarla e il 40% considera opportuno pagare a rate l’assicurazione auto. Completano la fotografia dello scenario attuale gli acquisti a rate di prodotti di elettronica (30%) e di cure mediche (30%).

Le rate che verranno. Se oggi il 25% degli abitanti di Salerno dichiara di utilizzare il pagamento rateale ogni volta che può, anche per beni o servizi di contenuto valore economico, questa quota sembra destinata ad aumentare: infatti quasi la metà del campione (66%) pensa che nei prossimi anni usufruirà della rateizzazione in misura maggiore, e il 30% ogni volta che sarà possibile.

Che vantaggi vedono i salernitani nella rateizzazione dei pagamenti? Senza dubbio sono molteplici, e riguardano sia la sfera personale, in quanto la rata a detta loro consente un immediato accesso ai consumi a fronte della possibilità di pagare con calma (46%) e una migliore gestione del bilancio familiare anche in occasione di acquisti definiti importanti (22%), sia una più ampia sfera sociale perché sono visti come un aiuto concreto alle famiglie e all’economia in un momento di crisi (17%).

Come sono cambiate le abitudini di pagamento dei salernitani negli ultimi due anni? Se il 37% degli intervistati afferma di non aver modificato le proprie abitudini di pagamento, appare decisamente superiore la quota che dichiara di avere incrementato i pagamenti a rate (31% del campione), rispetto a chi afferma di avere usato di meno questa modalità (19%).

LASCIA UN COMMENTO