L'ANCE Nazionale espelle l'ANCE Salerno di Antonio Lombardi dal direttivo. Al suo posto l'AIES.

0
44

Antonio-LombardiIl direttivo nazionale dell’ANCE, dando seguito all’orientamento espresso nelle scorse settimane, ha espulso l’ANCE Salerno guidata da Antonio Lombardi e il gruppo che a lui fa riferimento. Adesso l’Ance Salerno non fa più parte dell’Associazione nazionale costruttori edili.

Lo annunia in una nota il Presidente dell’AIES Geometra Vincenzo Russo. L’AIES è l’associazione che raggruppa i dissidenti da Lombardi e che prende il posto dell’ANCE Salerno nel direttivo dell’ANCE Nazionale.

“Si è consumato a Roma uno dei giorni più tristi della storia associativa dell’ANCE, la sigla che raggruppa i costruttori edili. Facendo seguito all’orientamento già emerso nelle scorse settimane, la giunta nazionale ha deliberato l’esclusione dall’organismo nazionale dell’ANCE Salerno presieduta da Antonio Lombardi provvedendo, contestualmente, all’ammissione dell’AIES, nuova sigla associativa che raccoglie i costruttori salernitani che, guidati da Vincenzo Russo, da tempo si erano schierati contro i vertici provinciali dell’associazione.

E’ un momento importante per la nostra associazione  anche perché ciò che è avvenuto a Roma non ha precedenti nella storia associativa dei costruttori. Il provvedimento di espulsione dall’ANCE Nazionale della rappresentanza territoriale salernitana è un fatto molto grave ma che deve necessariamente indurci ad una riflessione. Bisogna ripartire e ricostruire un’associazione realmente vicina alle necessità ed ai fabbisogni del comparto senza personalismi e con grande spirito collaborativo. Il sentimento che dovrà animarci dovrà essere quello di rappresentare i reali problemi e interessi delle imprese salernitane e per far ciò sarà necessaria la collaborazione di tutti, in modo particolare di quelle imprese che per varie ragioni, negli anni, si sono allontanate dall’associazione guidata da Antonio Lombardi non condividendone le strategie e gli indirizzi programmatici. Il primo passo – conclude Enzo Russo – che la neonata associazione dovrà compiere sarà appunto quello di convogliare al suo interno tutte quelle imprese che condividono il nostro spirito improntato sul rispetto dei valori della persona e delle regola associative”.

LASCIA UN COMMENTO