Anche Cottovietri tra gli espositori del Cersaie di Bologna, la fiera della ceramica dal 28 settembre al 2 ottobre.

0
152

Il legame tra spiritualità e manualità, tra eccellenza della tecnica e gusto del design si appresta ad attirare nuovamentegli sguardi di architetti evisitatori italiani ed esteri come già accaduto negli anni con il cotto di dimensioni extra mai realizzato prima, poi con il tartan e la lavorazione naturale dei materiali, e, ancora, con la colourtherapy, ovvero un ventaglio di nuance per riflettere i più moderni criteri dell’architettura bioecologica, e con la mattonellaeffetto eco-insetticida per esterni.

È l’estro diCottovietri: l’azienda di Cava dei Tirreni torna al Cersaie di Bologna (dal 28 settembre al 2 ottobre) per presentare la sua nuova ed esaltante produzione.

Sempre attenta alle ultime tendenze, ai prodotti innovativi e alle soluzioni tecnologiche d’avanguardia legate al comparto della ceramica, quest’anno Cottovietri sdoppia la sua proposta: da una parte la produzione tradizionale, che si fa sempre più sartoriale, dall’altra espone con due nuove collezioni il C+.

Il brand ideato dall’azienda-C come Cottovietri, + come plus – nasce dopo dieci anni di sperimentazioni su tecniche di cottura, impasti e smalti e, superando i limiti tecnici delle bicotture, rappresenta il top che l’azienda potesse mettere a punto in termini di innovazioni ed estetica del suo prodotto artigianale.

Il risultato è tutto apprezzabile nelle due linee “Matheria Collection” e “Japan Colletion”.

Per la prima collezionein vetrina cotti colorati a tutta massa con una particolare superficie antiscivolo (certificati R12) che le alte temperature di cottura rendono inassorbenti e ingelivi per i più disparati utilizzi in interno ed esterno.

Si ispira invece all’Oriente, rievocando nell’estetica il rigore geometrico tipico, la Japan Colletion. Con il concetto di bellezza shibusa, prende forma una collezione che riscopre il garbo, la raffinatezza e la nettezza dei materiali, accentuando ed esaltando al contempo l’artigianalità, e rivisitandone i tratti in una chiave minimalista e moderna. Infine, nei disegni si evidenzia l’eleganza dell’intreccio graduale tra linee pulite, quello tipico delle trame sashiko, tradizionalmente utilizzato per le decorazioni trapuntate dei kimoni del Sol Levante.

 

Cottovietri sarà presente al Cersaie nella Hall 22, Stand A120. Info: www.cottovietri.it.

LASCIA UN COMMENTO