Artes Ignegneria, giovedì 11 inaugurazione nuovo stabilimento ad Oliveto Citra.

0
50

le aziende Artes -area industriale di Oliveto CitraTutto pronto per il taglio del nastro della nuova azienda Artes.

Giovedì 11 dicembre alle ore 17.00, nella zona industriale di Oliveto Citra, si svolgerà l’inaugurazione del nuovo stabilimento della società Artes Ingegneria spa.

L’azienda del gruppo Cannon investe sul territorio salernitano, raddoppia la sua produzione e si appresta ad effettuare nuove assunzioni.

Alla cerimonia saranno presenti il sindaco di Oliveto Citra, Mino Pignata, l’amministratore delegato di Artes Ingegneria, Pasquale Punzo, l’amministratore delegato del gruppo Cannon, Marco Volpato, e un numeroso pubblico, composto da dipendenti, rappresentanti istituzionali, cittadini e altre personalità.

“Il gruppo Cannon – spiega l’ad Volpato – punta molto su una realtà campana in forte espansione qual è Artes Ingegneria, per il tipo di lavoro che svolge nell’ambito del trattamento delle acque di processo e di scarico per il settore civile e industriale. Un comparto a cui Cannon tiene molto, essendo il gruppo particolarmente sensibile alla tutela dell’ambiente e della salute e della sicurezza dei lavoratori. E questo vale in modo particolare per Artes Ingegneria, specializzata nella progettazione e nella costruzione di impianti a basso impatto ambientale, che opera nel rispetto di una risorsa fondamentale per l’umanità intera, qual è l’acqua”.

ad di Artes Pasquale Punzo“Avevamo bisogno di spazi più ampi per incrementare la nostra produzione e soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti – spiega l’ad di Artes, Pasquale Punzo –. Per questo un anno fa abbiamo deciso di acquisire il capannone, oramai in disuso, dell’ex Scai sud, adiacente alla nostra azienda. Lo abbiamo ristrutturato e messo in sicurezza, rendendolo compatibile con gli elevati standard qualitativi della nostra produzione. Il nostro è un prodotto tecnologicamente avanzato che realizziamo per prestigiose società di ingegneria e grandi aziende petrolifere. Nel corso degli anni abbiamo investito molto su un programma di sviluppo sostenibile basato sull’innovazione tecnologica e sulla ricerca di nuovi mercati ad elevato tasso di crescita”. Oggi Artes esporta il 90% della produzione.

LASCIA UN COMMENTO