Raffaele Paganini ospite d’onore di Diverso Sentire, la rassegna di danza all’Augusteo.

0
315

E’ stata una serata ricca di emozioni quella dedicata alla prima edizione di “Diverso Sentire”, la rassegna di danza organizzata dall’Associazione Culturale il Balletto, con la direzione artistica di Federica Ferri e Caterina Andria, e che ha avuto una platea d’eccezione, composta dai giovani studenti non udenti dell’Istituto Filippo Smaldone.

L’evento, che ha visto la partecipazione di diverse scuole del territorio e non solo, si è svolto al Teatro Augusteo di Salerno ed ha avuto un prestigioso ospite d’onore, il maestro Raffaele Paganini.

L’intento del progetto era quello di trasmettere emozioni attraverso il linguaggio della danza, utilizzato come codice di comunicazione. Una missione, a quanto pare, portata a termine con successo, alla luce dell’entusiasmo mostrato dai ragazzi al termine delle esibizioni. La serata si è aperta con i saluti delle istituzioni intervenute, Paola De Roberto, Presidente della Commissione Consiliare Politiche Sociali, ed Antonia Willburger, Assessore alla Cultura del Comune di Salerno. «Diverso Sentire è una diversa rassegna di danza – ha dichiarato Paola De Roberto -, basata sul ruolo sociale che può avere la danza come forma d’arte che, più di altre, ha il potere di abbattere ogni barriera sociale. Comunicare significa entrare in empatia, arrivare all’altro attraverso le emozioni e la danza è qualcosa di ancestrale, che fa questo magistralmente da sempre. La presenza in sala dei ragazzi non udenti dello Smaldone è stata testimonianza di tutto questo. Un grande Raffaele Paganini, poi, ha illuminato la serata con la sua presenza e con le belle parole che ha regalato alla platea. Bella iniziativa, da ripetere». Dello stesso pensiero, l’Assessore alla Cultura, Antonia Willburger, che fin da subito ha accolto il progetto con grande entusiasmo: «La strada intrapresa è quella giusta – ha detto –, è necessario dare continuità a questa idea, continuando a coinvolgere questi ragazzi anche in altri appuntamenti legati all’iniziativa». Sul palco si sono esibiti gli allievi di tredici scuole di danza del territorio e non solo, che hanno portato in scena le diverse coreografie realizzate ad hoc. Ospiti della rassegna anche il Liceo Coreutico Alfano I, parte attiva nel progetto. Al termine dello spettacolo, in sala si è svolto un breve confronto con tutti i protagonisti di Diverso Sentire, a partire dagli studenti dell’Istituto Smaldone, presenti con le loro famiglie ed accompagnati dalla docente ed interprete LIS, Natalia Rufrano, da Suor Gerardina e da Suor Sissis Fatima. I ragazzi hanno aperto il loro cuore e raccontato le sensazioni di gioia provate durante la serata. Un momento emozionante e commovente, che ha coinvolto davvero tutti, compresi gli allievi e le insegnanti delle scuole di danza. Nel corso della serata, il maestro Paganini ha sottolineato la grande sensibilità mostrata attraverso questa iniziativa ed evidenziato l’affinità tra la LIS e la danza: «Entrambe utilizzano il linguaggio del corpo per trasmettere la comunicazione» – ha aggiunto. «Trovo quest’evento fantastico e spero di poterlo continuare a seguire da vicino».

Di seguito l’elenco delle scuole di danza partecipanti:

Il Balletto di Salerno di Federica Ferri, Il Balletto di Giffoni di Federica Ferri e Caterina Andria, Arti in movimento di Giuliana Guttoriello, Equilibrio Danza di Valeria Granata, Centro Studi Danza di Anna Iorio e Valeria Milingi, New Ballet di Maria Rosaria Bacco , Dance Academy di Rossella Napoletano, Scuola di Danza di Antonella Iannone, Diffusione Danza di Lilly Albanese , Danza e Spettacolo di Paola e Giusy Tesone , World Dance di Ylenia Ippolito, Arte Studio di Loredana Mutalipassi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here