Novecento Napoletano, Orchestra Filarmonica Campana in concerto sabato 16 al teatro Sant’Alfonso di Pagani.

0
252

Concerto inaugurale dell’undicesima stagione concertistica 2019-2020 “Lo Stupore” dell’Orchestra Filarmonica Campana sabato 16 novembre 2019 alle ore 21.00 presso il Teatro Auditorium “S. Alfonso Maria de Liguori”. Tutti partenopei gli interpreti principali, con l’attore Gianni Sallustro nei panni della voce recitante, Antonio Scutiero, voce tipica napoletana nei panni del cantastorie e il soprano Luana Lombardi a cui sono affidati i momenti più lirici della partitura. Sul podio dell’orchestra il direttore Giulio Marazia.

 

La cantata profana per soli, coro e orchestra “Novecento Napoletano” è un grande affresco teatrale e musicale che ripercorre la storia della poesia e della canzone classica napoletana. Coristi, voci soliste, attori, orchestrali, faranno rivivere le atmosfere più affascinanti e spettacolari del ‘secolo d’oro’ della canzone napoletana d’autore. Ascolteremo testi di Raffaele Viviani, Edoardo De Filippo, Libero Bovio, Manlio Santanelli, contrapposti alle musiche di Rodolfo Falvo, Gaetano Lama, Eduardo di Capua, Enrico Cannio, Mario Costa in un’unica piéce teatrale con nuovi arrangiamenti originali. La ricerca della perfezione nell’esecuzione musicale, rispettosa delle partiture originali, l’interpretazione di grandi voci e l’azione drammaturgica saranno capaci di attualizzare e rendere “viva” la costruzione complessa ed articolata dei testi e di rendere al meglio lo scenario storico ed il contesto socio-culturale da cui trae origine l’opera. La ricca tradizione della canzone popolare napoletana, la cui produzione raggiunse il culmine dalla seconda metà dell’Ottocento fino al concludersi del secondo conflitto mondiale, rivive nella cantata “Novecento Napoletano”. Un repertorio intramontabile che rappresenta sicuramente la Napoli bella e viva, la Napoli dell’arte dell’amore e della verità delle persone perbene. Un appuntamento da non perdere per i cultori della vera canzone melodica napoletana e non. L’insieme di emozioni, atmosfere, ricordi, poesia diventa repertorio popolare, esplorazione delle radici più profonde e indimenticate di una napoletanità autentica e rituale che appartiene a tutti coloro che l’hanno vissuta e respirata come figli affettuosi almeno una volta. Un documento teatrale, un’eloquente e completa piccola enciclopedia su tutto ciò che a Napoli si tramuta in musica, dall’amore alla preghiera, dalla attività commerciale all’arte di sopravvivere, dall’invettiva alla denuncia sociale.

 

Il concerto è prodotto da Airone Comunicazione, società di eventi e spettacoli, con la quale l’orchestra negli ultimi anni ha già collaborato, realizzando nel recente passato eventi musicali (Concerto di Capodanno 2017, Il Segreto di Pulcinella, La Musica nel Cinema) che hanno riscosso un ottimo successo di pubblico, facendo registrare più volte il sold out. Biglietti disponibili presso il botteghino del Teatro Auditorium S. Alfonso oppure online sulla piattaforma postoriservato.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here