Giffoni Film Festival esportato in Macedonia.

0
141
Gff sbarca in Macedonia: Gubitosi, spirito Giffoni nei Balcani

#Giffoni50 ha fatto da apripista, un modello che sarà seguito anche per il Giffoni Macedonia Youth Film Festival, in programma dal 25 al 30 settembre a Skopje (Macedonia del Nord).

Il progetto è cofinanziato dall’Agenzia Nazionale per il Cinema della Macedonia del Nord, per l’Italia dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, dal Dicastero della Cultura macedone, sostenuto dall’Ambasciata di Italia a Skopje e organizzato da Giffoni Opportunity insieme all’associazione Planet M. La formula dell’evento segue il solco di quanto già sperimentato durante le prime due tranche di #Giffoni50: alla giuria composta da oltre 200 ragazzi suddivisi in tre categorie – juniors (dai 10 ai 14 anni), cadets (dai 14 ai 16 anni) e seniors (dai 16 ai 19 anni) – si uniranno gli hub macedoni ed esteri.

Saranno 60 i juror chiamati a rappresentare le diverse delegazioni internazionali, di cui ben 15 italiani in diretta dalle Sale Blu e Verde della Giffoni Multimedia Valley.
In collegamento anche giurati da Grecia, Bulgaria, Turchia, Serbia, Romania, Croazia, Spagna, Polonia, Russia, Ucraina e Azerbaijan. Un’altra novità è la Virtual Hospitality: ai 60 juror internazionali, infatti, saranno affiancati altrettanti giurati macedoni pronti a fare da “host” e guidare i ragazzi alla scoperta di questa nuova edizione. La serata inaugurale è in programma, presso il cinema all’aperto della Cineteca nazionale della Macedonia del Nord, alle 19 di venerdì 25 settembre. All’inaugurazione parteciperà, in collegamento dalla Multimedia Valley, il direttore di Giffoni Opportunity, Claudio Gubitosi, il direttore di Giffoni Macedonia Darko Basheski e l’ambasciatore di Italia a Skopje Carlo Romeo. Durante l’evento sarà proiettato il primo film in concorso del regista italiano Stefano Cipani, ‘Mio fratello rincorre i dinosauri’. In concorso anche altri due lungometraggi italiani: La guerra di Cam, di Laura Muscardin e Wonder when you’ll miss me di Francesco Fei, oltre ad opere internazionali e 24 cortometraggi. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here