“PREMIO POESIS VIETRI SUL MARE” VINTO DA ALEXANDRA BASTARI DI SENIGALLIA (AN). GRANDE SUCCESSO PER LA V EDIZIONE DEL PREMIO DE “LA CONGREGA LETTERARIA “.

0
847

La giovane studentessa di Senigallia (Ancona), Alexandra Bastari, con la poesia “Vorrei farti tornare bambino” ha vinto, domenica sera, la quinta edizione del Concorso Internazionale di Poesia ”Poesis Vietri sul Mare”, ideato e curato dai due direttori artistici Antonio Gazia e Alfonso Mauro, rientrante tra i tanti eventi organizzati dall’associazione culturale “La Congreca Letteraria di Vietri sul Mare”, sostenuta dall’Amministrazione Comunale di Vietri sul Mare, nelle persone dell’Assessore alla Cultura Antonello Capozzolo e del Sindaco, il dottor Giovanni De Simone, che ha incoronato l’emozionata Alexandra Bastari,  che ha dedicato la vittoria alla madre, con una corona d’ alloro. Il Sindaco ha ringraziato tutti gli organizzatori del Premio Internazionale di Poesia e i giurati:” Il livello delle poesie scelte in questo concorso è veramente altissimo come lo è la preparazione culturale di questi ragazzi che dimostra che la scuola italiana, tanto bistrattata, invece funziona”. Il Sindaco ha anche proposto di inserire nel “Viale dei Poeti” della Villa Comunale di Vietri Sul Mare i testi delle poesie vincitrici del “Premio Poesis”, scritti su pannelli in ceramica, e sottolineato l’importanza del premio anche come importante veicolo di promozione turistica. Secondo classificato Alessandro Abbruzzese, di Forio d’Ischia, con la poesia “Autunno” premiato dal Vicesindaco Angela Infante; terzo classificato Matteo Barbieri, di Carpi (Modena), con la poesia “ Ho Rinchiuso”, premiato dal giovane Presidente del Consiglio Comunale Daniele Benincasa. Al quarto posto si è classificata Veronica Alessio, di Segni (Roma), con la poesia “Il Direttore” ; quinto classificato Alessandro Ambrosio, del Liceo De Sanctis di Salerno,  con la poesia “Ilio”; sesto classificato Gioele Andreini di Vaiano (Prato), con la poesia “ Il Parnaso”. I primi tre classificati hanno ricevuto, oltre al trofeo: una cetra in ceramica realizzata da Daniela e Sasà Scalese del laboratorio di ceramica ” Fabrica” di Daniela Scalese ed Daniela Scalese , anche un diploma e un premio in denaro.

Quest’anno il ” Premio del Pubblico “ è stato dedicato al compianto Francesco Citarella, scomparso lo scorso anno, anima de “La Congreca Letteraria”. Il Premio è stato vinto da Federico Scianna, di Bagheria (Palermo), premiato da Vincenzo Citarella e Carmine Santoriello, che con la sua poesia ”Mani” ha ricevuto 686 reazioni su Facebook. “ Le poesie dei partecipanti al concorso sono state visualizzate e condivise da oltre 26.000 persone” – ha spiegato Alfonso Mauro. Le menzioni di merito sono state assegnate a Victoria Conte, di Roma, con la poesia “E’ tempo d’autunno”, e a Marco Covelli, di Nocera Inferiore, con la poesia “Fragole”. Arduo il compito della giuria, presieduta dalla professoressa Rossella Nicolò e composta da : Antonio Gazia, Alfonso Vincenzo Mauro, Antonio Avallone, Rosa Viscito, Barbara Tesauro e Letizia Pizzarelli, che ha dovuto scegliere i venti finalisti e i vincitori tra   gli oltre duecento elaborati provenienti da tutta l’Italia. Tutte le poesie sono state lette, con grande coinvolgimento emotivo, dall’attrice, scrittrice e regista teatrale Brunella Caputo mentre la poesia in inglese “That Void” di Samantha Capobianco, di Goia del Colle (Bari), è stata letta dalla professoressa Stephanie Miles. Tanti i giovani presenti nel gremitissimo Oratorio della SS. Annunziata e SS. Rosario di Vietri sul Mare, messo a disposizione come per tutti gli incontri de “ La Congrega Letteraria” dal Priore, Raffaele Apicella e grazie al Parroco, Don Mario Masullo. Questi i nomi di tutti i finalisti: Alexandra Bastari, Roberto Orlandini, Matteo Barbieri, Samuele Di Marzio, Maddalena Ranieri, Alice Rizzo, Linda Tantalo, Victoria Conte, Mariafrancesca De Giorgi, Patrizia Palmieri, Veronica Alessio, Mirko Battecca, Marco Covelli, Caterina Angelosanti, Federico Scianna, Jallal Souondi, Alessandro Abbruzzese, Samantha Capobianco, Gioele Andreini, Alessandro Ambrosio. (FOTO DI EDOARDO COLACE).

Aniello Palumbo

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here