La Cerimonia delle Candele della Fidapa che unisce tutte le donne del mondo

0
963

“  Durante tutta la nostra  vita troveremo persone che cercheranno di buttarci giù. Non stiamo accanto a persone con energia negativa, non ascoltiamo le persone che cercano di riempire la nostra anima di odio e divisioni. Lasciamo che le sfide che affrontiamo facciano emergere il meglio di noi. Riempiamoci di energia positiva”. E’ questa la riflessione della dottoressa Amany Asfour, Presidente Internazionale della BPW, di cui fa parte la Fidapa BPW Italia, letta dalla , socia consigliera della storica Sezione Fidapa di Salerno presieduta dalla professoressa Maria Rosaria Pagnani, durante la sessantesima edizione della “Cerimonia delle Candele” che si è tenuta al “Circolo Canottieri Irno” di Salerno presieduto dal dottor Giovanni  Ricco. La presidente Maria Rosaria Pagnani ha ricordato la storia e la missione della Fidapa “che in Italia conta undicimila socie” e che  le candele si accendono durante la più importante e magica serata per tutte le socie della Fidapa :” Simboleggiano le ambizioni e gli sforzi delle donne impegnate nell’ Associazione, in ogni paese del mondo”.

La Past President Rita  Mazza Laurenzi ha spiegato che:” Ogni candela bianca rappresenta una Federazione. Ogni candela blu rappresenta un Paese in cui vi è almeno un Club associato. Tra le candele bianche, quella più alta rappresenta la Federazione Internazionale (accesa dalla Presidente Pagnani); quella nel mezzo rappresenta il più antico gruppo delle affiliate alla BPW, cioè quello degli Stati Uniti d’America (accesa dalla socia Gui Cioffi). Sono state accese poi le altre candele bianche riferite alle sei nazioni fondatrici dell’IFBPW: quella dell’Italia (accesa dalla Past President Rita Mazza Laurenzi); quella del Canada, (accesa dalla socia Nietta Carucci Penta); quella della Francia (accesa dalla socia Paola Gatto); quella del Regno Unito (accesa dalla socia, Anna Marra); quella dell’Austria, (accesa dalla socia Elisabetta Zirpoli).  Per ultima è stata accesa la candela verde, la candela del futuro, dalla giovane socia Angela Botta.

Aniello Palumbo                                                                                

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here