INAUGURATO IERI IL NUOVO CAMPETTO DI CALCETTO DI VIA LIGEA GRAZIE AI CINQUE CLUB ROTARY DELLA CITTA’

0
934

Dopo il taglio del nastro, è’ stato l’Assessore all’Ambiente e allo Sport Angelo Caramanno, insieme al piccolo Cristian, a calciare il pallone verso una delle due porte del ristrutturato campetto di quartiere di Via Ligea che è tornato a nuova vita grazie ai Club Rotary, Rotaract ed Interact della nostra città che, con il progetto denominato “Il Rotary per le Nuove Generazioni”, hanno raccolto i fondi necessari per ristrutturare totalmente l’impianto.

L’Assessore Caramanno ha apprezzato il lavoro fatto dai rotariani:” E’ una grande serata per la città e per il quartiere. Questa è una grande opera di architettura sociale. Mi auguro che queste iniziative si riversino in tutta la città, perché questi impianti, nei quartieri, fanno la differenza. Bisognerebbe accelerare le procedure burocratiche perchè a volte rimaniamo un po’ ingabbiati nella burocrazia. Tutti i soci dei Club Rotary sono stati eccezionali Ci avete dettato le linee guida per fare qualcosa di buono nella nostra città”.

Il Presidente del Club Rotary Salerno, Mario Petraglia, che prima dell’inaugurazione si è fermato a parlare con i ragazzi del quartiere ai quali ha spiegato l’importanza di avere un nuovo campo dove poter giocare e divertirsi:” Questo è il vostro campo. Abbiatene cura”, ha ricordato che la realizzazione del progetto è durata oltre un anno:” Ci è sembrato giusto ripristinare un luogo dove i ragazzi nei momenti liberi dallo studio possano venire a giocare invece di stare davanti ad un computer, ad un telefonino o per strada”. Direttore dei lavori è stato il socio del Club Rotary Salerno, l’ ingegnere Gaetano Ruocco, che ha messo a disposizione la sua professionalità per realizzare un campetto che rispetta tutte le norme di sicurezza e le misure standard:” Abbiamo rimosso il vecchio manto che è stato sostituito con un nuovo manto sintetico da 27 millimetri, riconosciuto dalla Federazione per poter disputare tornei ufficiali di calcetto. Abbiamo comprato due nuove porte e sistemato la recinzione. La parte restante del campo è stata pavimentata con una resina per consentire di installare un campetto di pallacanestro o pallavolo”. A curare la progettazione economica per avere i fondi della Rotary Foundation è stata la dottoressa Rosalia Galano, Assistente del Governatore del Distretto Rotary 2100, Gaetano Di Donato. La dottoressa Galano che insieme al Presidente Mario Petraglia ha ideato e curato il progetto ha spiegato che: ”Per ristrutturare tutto l’impianto ci sono voluti ventottomila euro”. Il Presidente Mario Petraglia ha spiegato che i fondi sono stati raccolti grazie alla Rotary Foundation, ai cinque Club Rotary salernitani. Oltre al Club Rotary Salerno, Club capofila, hanno contribuito: il Rotary Salerno Est, presieduto dall’ingegner Achille Parisi; Rotary Picentia, presieduto dal dottor Francesco Napoli; Rotary Duomo, presieduto dal dottor Maurizio Fasano e Rotary Salerno Nord dei Due Principati, presieduto dall’avvocato Fulvio Leo.” Hanno contribuito, inoltre, i giovani rotariani dei Club Rotaract Salerno, presieduto dal dottor Gaetano Galotta, ed Interact Club Salerno, presieduto dal giovanissimo Alessandro Sprocati”. Per raccogliere ulteriori fondi è stato organizzato uno spettacolo teatrale: “Stupor Mundi Ghost Show”, scritto da Carmen Piermatteo Gatto, con la regia di Andrea Carraro, interpretato dalla compagnia teatrale del Club Rotary Salerno, “Per solo diletto 4.0” composta dai soci del Club che sono diventati ormai dei bravissimi attori. “Lo spettacolo è stato presentato nel mese di marzo al “Teatro delle Arti” di Salerno – ha ricordato il Presidente Petraglia – ” E’ stato un grande successo. Sono stati 568 gli spettatori che con il loro biglietto hanno contribuito alla realizzazione di questo impianto”. Il dottor Giovanni Cavallo, Tesoriere del Club, ha curato gli importi in uscita ed in entrata dei fondi. Il Presidente Petraglia ha consegnato le chiavi del campo, che sarà utilizzato dai ragazzi del centro storico, all’assessore Caramanno che le darà al parroco della Chiesa dell’Annunziata, Monsignor Claudio Raimondo, e al presidente del “Comitato di Quartiere Porto” l’avvocato Ivo Gentile Pellegrino, che gestiranno il campetto.

Il Presidente del Rotary Salerno Est Achille Parisi ha sottolineato l’importanza di lavorare in rete:” In questo modo riusciamo a lavorare sul territorio in modo più incisivo”. Anche il Presidente Maurizio Fasano, del Rotary Duomo, ha ribadito l’importanza di fare gioco di squadra:” Insieme, lavorando in sinergia si riescono a realizzare progetti più impegnativi” e il Presidente del Rotary Picentia, Francesco Napoli, che ha anche consegnato tre palloni da calcetto ai ragazzi del quartiere che hanno immediatamente cominciato a giocare sul nuovo campo insieme ai giovani del Rotaract e dell’Interact ed anche ad alcuni soci rotariani che, simpaticamente, hanno voluto calciare il pallone in porta. Anna Gallo, Presidente Incoming del Club Rotaract Salerno ha ricordato che i giovani del Rotary sono sempre pronti a collaborare:” Soprattutto quando è per una causa dedicata a giovani come noi.”. Alessandro Sprocati Presidente dell’Interact Salerno ha ricordato che il Club si impegna nei progetti utili allo sviluppo della comunità:” Questo campetto consente ai giovani del quartiere di non giocare per strada o sui marciapiedi”. Presenti i Consiglieri Comunali Giuseppe Ventura, Fabio Polverino, Donato Pessolano e Horace Di Carlo, i componenti dell’Associazione Sportiva Santissima Annunziata, con il Vicepresidente Gerardo Siddi, e alcuni componenti della squadra “Centro Storico Salerno”, con il dirigente Enzo Autuori.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO