EXPO SOLIDALE ALLA “LEGA NAVALE” CON LA PRIMA EDIZIONE DI “LegaTi” – VINCIAMO L’INDIFFERENZA

0
472

Una domenica dedicata alla solidarietà quella organizzata questa mattina presso la sede della “Lega Navale” di Salerno in Piazza della Concordia, al Molo Masuccio Salernitano, dove quindici associazioni salernitane di volontariato hanno spiegato la loro mission e presentato i loro nuovi progetti all’interno dei loro gazebo installati nel grade spazio esterno della “Lega Navale Sezione di Salerno”, presieduta dall’ingegner Fabrizio Marotta che, insieme ai soci, sta aprendo sempre più gli spazi della sede dell’associazione alle altre associazioni del territorio, soprattutto a quelle di volontariato impegnate a perseguire finalità sociali :” La Lega Navale oltre a diffondere la cultura marinara è da anni impegnata a condividere progetti solidali di associazioni di volontariato. Da nove anni organizziamo anche una veleggiata dedicata ai ragazzi diversamente abili: “ La Vela è per Tutti”. Abbiamo anche organizzato dei corsi di vela gratuiti per ragazzi provenienti da nuclei familiari disagiati o da case famiglia: alcuni di loro hanno vinto importanti regate. Quest’anno abbiamo voluto organizzare la prima edizione di “LegaTi” un mercatino solidale con quindici associazioni impegnate attivamente nel sociale che offriranno i loro prodotti: dolci, manufatti artigianali, decori per la casa, libri e tanto altro, in cambio di una donazione che sarà utilizzata per la realizzazione dei loro progetti”. A coordinare la manifestazione, insieme all’impegno fattivo del Vicepresidente Giuseppe Gallo, è stato il Consigliere Francesco Bavosa che già da tre anni è impegnato nell’organizzazione di eventi di solidarietà:” Abbiamo organizzato anche delle serate musicali per raccogliere fondi a favore di varie associazioni di volontariato. Il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare la gente a fare solidarietà, anche divertendosi”. Presenti le istituzioni cittadine con l’Assessore alle Politiche Giovanili e Innovazione, Mariarita Giordano, che ha sottolineato il grande impegno profuso da tutti i soci e dal Presidente della “Lega Navale” a favore di iniziative di solidarietà:” Siamo sempre vicino alla “Lega Navale” e a queste associazioni che cercano di dare una mano a chi è meno fortunato di noi” e l’Assessore Provinciale alla Cultura, Paky Memoli, che fa anche parte dell’associazione “Prima Luce”: Operiamo nel diffondere la cultura della salute e riteniamo che sia importante diffondere la cultura della solidarietà”. Partner organizzativo della manifestazione è stata la “Fondazione della Comunità Salernitana”, presieduta dalla dottoressa Antonia Autuori, rappresentata dall’addetto alle attività istituzionali della Fondazione, Andrea Pastore, che ne  ha ricordato la mission: ”E’ importante organizzare bene il bene: ciò che doni rimane tuo per sempre”. Per l’Associazione Oncologia Pediatrica “Open Onlus” la presidente, la dottoressa Anna Maria Alfani, ha ricordato che la sua associazione si occupa dei bambini ammalati di cancro:” Da quando si ammalano a quando fortunatamente guariscono: questi sono sempre di più grazie alla ricerca scientifica”. Il Presidente dell’Associazione Prima Luce”, Gaetano Memoli, ha sottolineato l’importanza di lavorare insieme:” E’ importante la cooperazione tra le diverse associazioni per creare un progetto comune”. L’Associazione “ Un Hospice per Eboli”, presieduta dal dottor Armando De Martino, è stata rappresentata dalla dottoressa Angelica Scarano che ha ricordato la decennale operatività del centro:” Striamo sostenendo   il nostro progetto del centro di ascolto ”Ti Ascoltiamo” attraverso il quale, dal 2015 ad oggi, abbiamo fornito informazioni sulle cure palliative e sul fine vita a più di 3000 persone. Abbiamo anche donato assistenza domiciliare continuativa gratuita per oltre 600 giorni ”. Il Presidente dell’ “AIL”, Gioacchino Tulimieri, ha ricordato il progetto di velaterapia portato avanti da anni con la “Lega Navale” e annunciato che a novembre partirà un nuovo progetto:” Vogliamo attivare l’assistenza domiciliare, un progetto che realizzeremo con l’aiuto di diverse associazioni”. La dottoressa Rosa Piecoro Giordano, presidente dell’associazione umanitaria “Intersos” ha spiegato che i soci sono in prima linea per aiutare le persone dei territori disastrati dalle guerre come la Siria o colpiti da disastri ambientali: ” Stiamo anche cercando di realizzare una sala operatoria nello Yemen”. In rappresentanza dell’ “Associazione Salernitana per la Tutela del Cane” e della “Lega Nazionale per la Difesa del Cane”, la dottoressa Emanuela Cataldo ha ricordato il grande lavoro profuso dalle due associazioni su tutto il territorio provinciale:” Ci occupiamo del recupero di cani randagi, della loro sterilizzazione, della microchippatura gratuita e della loro adozione. Collaboriamo con il “Canile di Salerno” dove ci sono solo 90 cani grazie al progetto “Zero cani nei Canili”. Nelle scuole stiamo diffondendo il progetto “ConFido nelle Scuole” per diffondere l’amore per gli animali”. Per le associazioni “S.O.S Solidarietà Onlus” e “ADOS” ( Associazione Donne Operate al Seno) è intervenuta la dottoressa Lola Tonin che ha consegnato un attestato di riconoscimento al Presidente Marotta e ricordato che all’Ospedale Da Procida c’ è un ambulatorio, su base volontaristica, che dà aiuto alle donne operate al seno:” Come SOS solidarietà lavoro in Africa da oltre vent’anni: lì stiamo portando avanti anche un progetto sportivo”. Per l’ “Associazione Autismo Chi si Ferma è Perduto. Progetto Globale”, il dottor Vittorio Naddeo, ha spiegato come i soci stiano cercando di costruire un sistema: ” Un sistema per vincere l’indifferenza. Stiamo anche costruendo un percorso funzionale nelle scuole”. Il Presidente dell’associazione “Moto Perpetuo”, il dottor Alfonso Mauro, ha spiegato che l’associazione dal 2005 si occupa di malati di Alzheimer e Parkinson:” Tra associazioni non esiste concorrenza, ma cocorrenza: partecipare insieme con scopi diversi ma con un percorso comune”.  La dottoressa Eleonora Criscuolo, presidente dell’associazione ”Cieli d’Africa”, ha annunciato: ” Stiamo creando un ambulatorio medico in Senegal”. L’associazione “Ipotenusa Marina” si occupa di case famiglia e di persone con disabilità, come ha spiegato Pino Ciriello:” Abbiamo avuto in donazione una barca a vela dove portiamo questi ragazzi perché la vela è cultura, aggregazione e integrazione”. Presenti anche le associazioni: “L’Abbraccio”; e “ARCA SED”. La colonna sonora della giornata di solidarietà è stata affidata al gruppo musicale “Cant e Son Band” che, con le voci di Virginia Magliacano e Aldo Galluzzi e con i musicisti: Giuseppe Maniscalco, Antonio Cannavacciuolo, Carmine Loria, e Gino Pecoraro al mixer, ha proposto brani classici della canzone napoletana e canzoni degli anni ’60, coinvolgendo tutti i presenti.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here