Coronavirus: anche gli Edicolanti in prima linea. Il “Club Rotary Salerno Est” ne riconosce il merito.

0
897

L’informazione è fondamentale anche in tempo di Coronavirus e le edicole, che insieme alle farmacie e ai supermercati sono aperte ogni giorno, sono un presidio essenziale di servizio pubblico. “ L’intera filiera dell’informazione sta continuando a lavorare e noi abbiamo voluto testimoniare la nostra vicinanza a queste persone che rappresentano un momento di luce in questo periodo buio. Gli edicolanti sono degli eroi, dei soldati, che hanno sempre lavorato e lavorano in silenzio” – ha spiegato il presidente del “Club Rotary Salerno Est”, Carmine Nobile che insieme al Past President, Antonio Brando, e al Segretario Edoardo Ventura, ieri mattina ha consegnato il guidoncino del Club a due edicolanti salernitani: Grazia Stanzione e Gianfranco Aloia, dell’edicola di   Via Sant’ Eremita, angolo Trincerone Ferroviario, e Assunta De Luca e Alfonso Amato, dell’edicola di Via Madonna di Fatima. “Gli edicolanti con la vendita dei giornali ci erogano cibo per la mente. Senza, tra l’altro, le tante fake news che circola in questi giorni sui social. Il Rotary connette il mondo: i giornali e gli edicolanti concorrono a realizzare questa connessione” – ha spiegato il dottor Antonio Brando che ha ideato l’iniziativa.

Le vendite dei giornali in questo periodo sono diminuite: “ Almeno del 40% “ ha spiegato la signora Grazia Stanzione, che come il marito Gianfranco Aloia, che la aiuta in questo particolare momento, indossa la mascherina per contrastare il pericolo di contagio. “Continuiamo a restare aperti, dalle 5,30 alle 14,00, per i nostri clienti che non hanno smesso di venire a comprare il loro giornale: soprattutto le persone anziane che, usando le opportune precauzioni, arrivano anche in compagnia del loro affezionato cane. Molti ci ringraziano e ci incoraggiano a restare aperti.”. Affinché nessuno rinunci al diritto di leggere la copia cartacea del giornale preferito i coniugi Aloia si sono organizzati per consegnare, gratuitamente, il giornale a domicilio:” Solo ai nostri clienti affezionati di una certa età” – . ha raccontato Gianfranco Aloia – “ E’ venuto in edicola anche qualche nuovo cliente che ha riscoperto il giornale cartaceo. Molte persone comprano i cruciverba, utilissimi per passare il tempo”. Nella gente c’è paura:” Si legge sui loro volti, nei loro sguardi. Anche noi abbiamo paura, ma cerchiamo di essere propositivi, cerchiamo di scambiare qualche parola di conforto per stemperare la tensione del momento. Bisogna tenere duro e andare avanti”. (pubblicato su “Il Quotidiano del Sud).

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here